Serie A | Progetto Taurinorum: “Vogliamo il Toro” e se Cairo vuole trattare…

Serie A: Progetto Taurinorum, escono parzialmente allo scoeprto i potenziali acquirenti del Toro da Urbano Cairo ma i tifosi non sono convinti

Urbano Cairo Torino
Il presidente del Toro, Urbano Cairo (Getty Images)

Serie A, il Progetto Taurinorum che punta a rilevare il Toro da Urbano Cairo esce parzialmente allo scoperto. Anche se alla fine della conferenza stampa di presentazione in realtà sono più i dubbi delle certezze. Quella principale è lagata ai nomi della cordata che vorrebbe acquisire il club e che preferiscono per il momento rimanere nell’ombra in  attesa di avviare trattative.

Davanti ai giornalisti (una trentina quelli presenti, loro ne aspettavano meno della metà) si sono presentati in tre. L’avvocato Massimo Scalari e Simone Salvetti per la Console& Partners scelta come advisor) e Giuseppe Pipicella. Tutti hanno illustrato il progetto lasciando diversi dubbi irrisolti. Hanno ribadito che nessuno, a cominciare dal reale acquirente, è interessato a farsi pubblicità ma solo al bene del Toro. Ma hanno anche ribadito un concetto vecchio e che presso i tifosi granata non ha mai attecchito, quello dell’azionariato popolare.

Una fase della conferenza stampa (foto di Elena Rossin per Torinogranata.it)

I loro clienti rimarranno nell’anonimato fino a quando non engtreranno in contatto con Urbano Cairo. Già, ma quando? “Aspettiamo una chiamata di Cairo”, è stato l’edordio. Poco dopo “Contatteremo Cairo domani”. E infine
“Contatteremo Cairo oggi pomeriggio”. Per inciso l’attuale proprietarrio e presidente ha ribadito che non ha nessuna intenzione di vendere, a meno di proposte da fare girare la testa.

Ma quali sono in concreto i progetti della nuoca cordata? Intanto considerano il Toro come una start up, nonostante abbia 114 anni di storia. In ogni caso il primo passo sarà potenziare la rosa e tornare, entro tre anni dall’acquisizione, a lottare per l’Europa. E poi il Settore Giovanile, nel quale fare inverstimenti importanti. E poi ex calciatori da coinvolgere per creare un legame più solido con i tifosi “ma per ora non possiamo rivelare neanche i loro nomi”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Calciomercato | Ancelotti vuole rubare Immobile alla Lazio

Progetto Taurinorum, nessuna cifra sul piatto e i tifosi ironizzano

Il Progetto Taurinorum per ridare il Toro ai suoi tifosi (Urbano Cairo per sua stessa ammissione è milanista, ndb) parte senza cifre. Perchè quanto può valere l’investimento, nessuno lo dice. Nei giorni scorsi erano uscuite cifre di partenza della trattativa pari a 100 milioni di euro. Oggi non sono state confermate anche se il possibile investimento a detta degli advisor è decisamente superiore.

Parole che però non hanno convinto chi tifa Toro. E così subito dopo la fine della conferenza stampa l’ironia sul web ha travolto i suoi protagonisti: “Commento tecnico dopo aver visto 5 minuti della conferenza stampa: Cairo si è assicurato altri 20 anni alla guida del Toro”, dice Silvio Luciani. O ancora, “Progetto TaurinoRum perché è portato avanti da alcolizzati”, twitta Op3. C’è chi la definisce una pagliacciata, chi ipotizza che dietro a tutto ci sia una manovra di Urbano Cairo e che prega per il Toro.