Home Calcio ESCLUSIVA/ Filippo Galli: “Milan? Giampaolo ideale, Maldini dt non lo so. Sarri...

ESCLUSIVA/ Filippo Galli: “Milan? Giampaolo ideale, Maldini dt non lo so. Sarri da Juventus”.

CONDIVIDI
Filippo Galli ex Milan
Filippo Galli ex Milan

Ha fatto parte del grande Milan per 13 anni, durante i quali ha vinto, gtra gli altri trofei, 5 scudetti, 3 Champions League e 2 Coppe Intercontinentali. Filippo Galli in ESCLUSIVA a Sportnews.eu. L’ex difensore, successivamente allenatore della Primavera, vice di Ancelotti in prima squadra e direttore del settore giovanile, parla del momento rossonero, Sarri e Conte

Il Milan si appresta ad una serie di cambiamenti. Per Maldini nuovo Direttore Tecnico manca solo l’ufficialità. Come lo vede in questo ruolo?

Non lo so, lo diranno il tempo, le scelte, il modo di operare“.

Per la panchina si verso Giampaolo…

Giampaolo è un ottimo allenatore. Ha dimostrato di saper lavorare con i giovani, quindi il profilo adatto per la politica della società. Come sempre poi dovrà essere sostenuto da tutto l’ambiente perché lavorare in un club come il Milan non è facile per nessuno”.

Come giudica l’operato di Gattuso?

“Rino ci ha messo l’anima, dando quello che poteva. Poi probabilmente tra lui e la società c’erano delle divergenze e non c’è stata la possibilità di continuare”.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sul meglio delle notizie di Sport >> CLICCA QUI

Quanto è difficile riportare il Milan ai livelli di un tempo?

“E’ complicato. Serve tanta pazienza e programmazione. Magari bisogna riflettere sugli errori fatti nel recente passato. Invece di fare proclami bisogna lavorare in silenzio e con grande umiltà. Ci vuole tempo”.

Lei sogna di tornare al Milan?

“No, hanno idee diverse dalle mie”.

La Juventus è in attesa di annunciare il nuovo allenatore. Una parte di tifosi non vuole Sarri. Secondo lei è l’uomo giusto per i bianconeri?

Io Sarri lo prenderei sempre e comunque. E’ un allenatore che insegna calcio, sempre propositivo. A Napoli ha lasciato un’impronta ben precisa. E’ assolutamente da Juventus. La squadra bianconera necessita di essere caratterizzata e lui è l’allenatore più indicato per farlo. Peraltro ha appena conquistato l’Europa League, un buon segnale in ottica Champions”.

L’Inter invece si è affidata a Conte per eliminare il distacco dalla Juventus…

Conte è un allenatore vincente, un valore aggiunto per i nerazzurri. Sicuramente avrà avuto rassicurazioni sul rafforzamento della rosa”.

Leggi anche – Milan, Maldini: “Sensazioni positive, sono sempre ottimista. Grande disponibilità da parte mia”.