Home Calcio ESCLUSIVA/ Tavano: “Sarri pronto per la Juventus. Non è integralista. Stile? Dice...

ESCLUSIVA/ Tavano: “Sarri pronto per la Juventus. Non è integralista. Stile? Dice sempre quello che pensa”.

CONDIVIDI
Francesco Tavano ex Empoli
Francesco Tavano ex Empoli

In due fasi diverse della sua carriera, ha giocato 9 anni con l’Empoli, di cui è stato anche capitano, Francesco Tavano in ESCLUSIVA a Sportnews.eu. Da due anni milita nella Carrarese, in Lega Pro, con gli azzurri ha avuto come allenatore Maurizio Sarri. L’attaccante promuove il tecnico del Chelsea come sostituto di Allegri alla Juventus.

Maurizio Sarri è stato per due anni suo tecnico all’Empoli. Che allenatore è?

“E’ molto preparato. Lui studia gli avversari, cura ogni minimo particolare. Fa giocare bene la squadra, palla sempre a terra”.

Cosa risponde a chi continua a definirlo integralista?

No. Assolutamente, non è integralista, questa è una leggenda metropolitana. Sicuramente cura molto la farse offensiva, senza però trascurare quella difensiva. All’Empoli lui giocava con uno schema diverso rispetto ad oggi, avevamo il trequartista dietro alle due punte e noi attaccanti ci trovavamo molto bene. Provò a fare la stessa cosa a Napoli, ma si accorse che non aveva gli uomini giusti e cambiò, ottenendo i risultati che abbiamo visto. Questo dimostra che lui è molto più elastico rispetto a quello che si dice”.

Salvo sorprese, sembra lui il sostituto di Allegri. Sarri è da Juventus?

, per come prepara le partite e studia gli avversari è il numero uno. Con la vittoria dell’Europa League si è tolto di dosso l’etichetta di perdente di successo. Ora è un top. Bisogna ricordare anche che è arrivato terzo in Premier League. I risultati parlano per lui”.

Qualcuno dice che non abbia lo stile per un club come quello bianconero, soprattutto gli vengono contestati alcuni comportamenti…

Lui dice sempre quello che pensa senza problemi. Se qualcosa non va, te lo fa presente. E credo sia giusto così”.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sul meglio delle notizie di Sport >> CLICCA QUI

Lei transitò anche nella Roma, per 6 mesi nel 2017. Che idea si è fatta della situazione in casa giallorossa e quale può essere il nuovo allenatore?

“Sicuramente all’interno della società bisogna mettere a posto qualcosa. La Roma non può restare fuori dalla Champions League. Per quanto riguarda il nuovo tecnico, prenderei uno tra De Zerbi e Gattuso, diversi ma ugualmente bravi”.

Nell’ultima stagione con la Carrarese ha realizzato 17 gol, diventando capocannoniere della Lega Pro. Ha 40 anni, cosa vuole fare da “grande” Tavano?

“Credo di giocare ancora un anno, poi probabilmente mi ritirerò”.

Leggi anche – Juventus, Sarri, atteso il vertice con Paratici. Presto l’annuncio, Gardiola permettendo”.