Home ALTRI SPORT Il Rugby contro l’omofobia. Match evento. Il ricavato in beneficenza

Il Rugby contro l’omofobia. Match evento. Il ricavato in beneficenza

CONDIVIDI
Il Rugby contro l'omofobia. Match evento
Il Rugby contro l’omofobia. Match evento

L’incasso dell’evento sarà devoluto alla Onlus Magicaburla, che fa clownterapia per i bambini ricoverati, i proventi del calendario anti-omofobia

Dentro una battaglia di civiltà si trova sempre un gesto di profonda solidarietà. Quando si combatte per una causa nobile e importante ne esce fuori infatti sempre qualcosa a sostegno del sociale. E’ questo il caso dell’incontro fra il rugby – lo sport per eccellenza più attento ai valori e all’etica, lo sport del ‘terzo tempo’ – e i clown dottori, quelli che con il naso rosso vanno per le corsie pediatriche degli ospedali a portare sorrisi ai bambini ricoverati.

A farsi promotori della battaglia di civiltà realizzando il calendario Rainbow 365- Colori vs Omofobia sono stati la squadra amatoriale Libera Rugby Club, prima squadra inclusiva d’Italia, ovvero una squadra arcobaleno e la squadra federata Zebre Rugby Club . L’intero ricavato della vendita del calendario è stato devoluto all’Associazione di clownterapia MagicaBurla a Onlus.

 Il progetto, promosso nel dicembre scorso con il sostegno dello sponsor di maglia di Libera, Althea, amore e sughi, ha l’obiettivo di promuovere l’inclusività nello sport, e di invitare le Federazioni sportive italiane ad aggiungere ai loro statuti il divieto di discriminazione secondo l’orientamento sessuale, ad oggi ancora assente. Grazie alla partecipazione delle Zebre Rugby, la franchigia della Federazione Italiana Rugby partecipante al campionato europeo Guinness Pro 14, sono nate le 13 foto del calendario, in cui i campioni delle Zebre e i giocatori di Libera formano un’unica, coloratissima squadra.

La vendita on-line è avvenuta attraverso i canali delle Zebre, di Libera e di Rugby Meet che insieme hanno contribuito alla sensibilizzazione sulla mancanza di attenzione del mondo sportivo italiano nei confronti dell’inclusività, a differenza di quanto avviene in molti paesi stranieri. Rainbow 365 è stato un grande successo, segno che il Paese sia  molto più attento ai temi sociali di quanto non ci si aspetti.

“Siamo enormemente soddisfatti dei risultati che Rainbow 365 ha prodotto – dichiara il presidente di Libera Rugby Nicolò Zito – aver potuto collaborare con le Zebre, per una causa nobile come quella per cui ci battiamo ed aver potuto donare il ricavato in beneficienza ai nostri amici di MagicaBurla ClownTerapia Onlus, che assiste i bambini nei loro momenti più difficili, è stata per tutta la squadra una magnifica esperienza che porteremo sempre dentro di noi”.

Dello stesso avviso è il presidente della MagicaBurla ClownTerapia Onlus, Cristiana De Maio: “E’ stato un piacere poter essere coinvolti in un progetto così importante come quello di Rainbow 365: non solo ci ha permesso di estendere la nostra rete di contatti, ma anche di sposare il sorriso ad una battaglia per noi di sostanziale importanza, quella contro l’omofobia. Mi piace spesso ripetere che il sorriso dei bambini non ha fobie”.

 

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore