Home Calcio Chelsea, Sarri: “Juve? Amo i tifosi del Napoli ma la vita professionale...

Chelsea, Sarri: “Juve? Amo i tifosi del Napoli ma la vita professionale ti porta a certe scelte”

CONDIVIDI
Sarri alza l'Europa League al cielo di Baku
Sarri alza l’Europa League al cielo di Baku

Grande emozione, la prima volta non si scorda mai. Nemmeno per un orso come il toscano Maurizio Sarri che si prende la sua rivincita ed il giusto premio alla sua lunga carriera in attesa di sviluppi sul suo futuro.

Alla fine del match si è sciolto anche lui, un tipo tosto come Capello! Vince il SarriBall dove tutti partecipano e toccano il pallone, una manovra comune,  l’unione fa la forza!

I giocatori devono saper far tutto, essere universali come diceva il Colonnello Valeri Lobanovski.

Un 4-1 pesante ai danni dell’Arsenal, trafitto ad ogni azione offensiva dei blues che oltre a Sarri devono ringraziare Gianfranco Zola:

Abbiamo fatto una buona stagione. Compito non semplice visto il livello alto della Premier. Siamo tornati in Champions con il terzo posto. Abbiamo perso solo ai rigori la Coppa di Lega ed ora vinto l’Europa League facendo 4-1 contro una grande squadra. Ci sono state delle difficoltà, ma col passare del tempo siamo migliorati specie da febbraio, forse anche io sono cambiato nel rapporto con loro”.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sul meglio delle notizie di Sport >> CLICCA QUI

HAZARD:Eden è un grande giocatore, appena lo conosci è un tipo particolare ma poi con il tempo migliorano le cose con lui, ho saputo che andrà via e gli auguro il meglio”.

FUTURO:Gli anni di contratto sono ancora due, parleremo perché un confronto è obbligatorio e lo faremo appena tornati a Londra”.

MERCATO: “Negli ultimi tempi sono stato accostato a diverse squadre, dicevano che era fatta con la Roma, poi col Milan ed ora con la Juventus“.

CUORE AZZURRO: “Dedico questa Coppa ai tifosi del Napoli perchè a loro non sono riuscito a dare quello che avrei voluto. I napoletani sanno che il rispetto da parte mia lo avranno sempre. Lo scorso anno ho scelto di andare all’estero per non rimanere in Italia e non andare in un’altra squadra italiana. Poi però la vita professionale ti può portare a certe scelte”.

ADL: “Il presidente De Laurentiis lo saluto e lo ringrazio, è un uomo di mondo e normale che dica certe cose”.

ASSENTI PRESENTI: “Grazie anche agli infortunati che non c’erano stasera, hanno lottato tutta la stagione per esserci ma oggi non erano in campo. Grazie a Rudiger, Loftus-Cheek e tutti gli altri”.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore