Home Formula 1 Formula 1, Binotto: “Dobbiamo lavorare di più per battere Mercedes”

Formula 1, Binotto: “Dobbiamo lavorare di più per battere Mercedes”

CONDIVIDI

binotto mattia Formula 1 Spagna Barcellona

Formula1, GP Spagna 2019: il commento di Binotto dopo la gara di Barcellona.

Un altro fine settimana deludente per la Ferrari, che neppure in Spagna è riuscita a vincere. Altra batosta rifilata dalla Mercedes alla scuderia di Maranello, battuta anche dalla Red Bull di Max Verstappen.

Cinque gare senza vittorie per il Cavallino Rampante in questo inizio di campionato di Formula 1 2019. Sicuramente le aspettative erano diverse, l’obiettivo era lottare per il titolo e al momento entrambi i piloti sono lontani dai rivali della Mercedes. Oggi è difficile immaginare una rimonta, anche se mancano sedici gran premi e dunque vi sono tanti punti in palio.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sulle news di sport >> CLICCA QUI

Mattia Binotto ha dovuto ammettere la sconfitta dopo la gara di Barcellona. Queste le parole del team principal della Ferrari ai microfoni di Sky Sport F1: «Weekend non buono. Complimenti alla Mercedes, comunque questa situazione rappresenta uno stimolo e lavoreremo ancora di più adesso. Avevamo degli aggiornamenti che hanno funzionato bene, ma non sono stati sufficienti. Abbiamo faticato nelle curve lente, dovremo analizzare tutto. Non abbiamo ancora delle risposte. È stata una lezione per noi, una brutta sconfitta. I due giorni di test saranno importanti adesso».

Anche nel GP di Spagna la scuderia di Maranello si è ritrovata a prendere delle decisioni sulle posizioni di Vettel e Leclerc, vicini in due diverse fasi della corsa: «Peccato per la partenza, Vettel era partito bene e poi ha avuto quel bloccaggio che gli ha fatto perdere la posizione. Abbiamo scelto di fare strategie diverse per i piloti, credo che li abbiamo invertiti correttamente. Non è mai facile la gestione, bisogna sempre essere certi che il driver dietro sia più veloce di quello davanti». Vedremo se la Ferrari riuscirà a reagire.

 

Leggi anche -> Formula 1, GP Spagna: Hamilton vince la gara! Ferrari delude

Matteo Bellan