Home MotoGP MotoGP, Honda a due facce: Marquez vola, Lorenzo delude

MotoGP, Honda a due facce: Marquez vola, Lorenzo delude

CONDIVIDI

jorge lorenzo MotoGP

MotoGP, Lorenzo deludente con la Honda: deve reagire presto.

Nel team Repsol Honda ci sono due situazioni decisamente diverse. Da una parte un Marc Marquez leader del campionato MotoGP con due vittorie all’attivo e costantemente in lotta per le prime posizioni. Dall’altra un Jorge Lorenzo che fatica e finora in gara è arrivato al massimo dodicesimo.

E il sette volte campione del mondo avrebbe potuto essere ancora più avanti in classifica, se non fosse incappato in un’inattesa caduta ad Austin. Stava dominando la corsa ed è scivolato. In parte colpa sua, forse, ma sembra che sia capitato un problema di elettronica alla RC213V. Problema risolto già per il weekend di Jerez, dove Marquez ha stravinto ribadendo la propria leadership nel campionato e all’interno del team Repsol Honda. È sempre lui il principale candidato al titolo, non c’è dubbio.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sulle news di sport >> CLICCA QUI

Che potesse non essere subito al livello del compagno era preventivabile, ma non ci si aspettava di vedere un Lorenzo così in difficoltà. È vero che il suo inverno è stato condizionato da dei problemi fisici che non gli hanno permesso di percorrere abbastanza chilometri sulla moto di Tokio, però le sue prestazioni sono troppo deludenti. Da un cinque volte campione del mondo ci si aspetta di più. Jerez è una delle sue piste preferite, eppure domenica ha chiuso al dodicesimo posto la gara. Il suo inizio di stagione è peggiore rispetto a quello di debutto in Ducati.

Il test MotoGP di lunedì è stato importante per lui, che ha bisogno di fare strada con la Honda per trovare il giusto feeling ed essere competitivo. Il team Repsol sta lavorando al massimo per metterlo a suo agio, ma anche Jorge deve metterci del suo. Siamo certi che arriverà alle migliori posizioni tra non molto. Anche Yoshishige Nomura, presidente della HRC, ne è convinto: «Mi aspettavo che avesse una grande prestazione a Jerez – ha dichiarato ai microfoni di Marca -. Era andato bene fino alle qualifiche, quando qualcosa è successo. Penso che andrà bene nelle prossime gare. Ha alcuni punti da migliorare e altri nei quali è già progredito. Nel test hanno portato diverse cose solo per lui». Vedremo se il maiorchino nei prossimo GP si riscatterà. Tutti, ovviamente, si aspettano molto.

 

Matteo Bellan