Home Formula 1 Formula 1, Vettel: “Voglio il titolo”. Leclerc: “Ci credo ancora”

Formula 1, Vettel: “Voglio il titolo”. Leclerc: “Ci credo ancora”

CONDIVIDI

sebastian vettel charles leclerc

Formula 1 2019, Ferrari: Vettel e Leclerc credono ancora nel titolo.

Per la Ferrari l’inizio di campionato di Formula 1 2019 è stato certamente sotto le aspettative. Quattro doppiette Mercedes in quattro gran premi certificano quanto deludente sia stato l’avvio della scuderia di Maranello. Solamente in Bahrain la SF90 è stata la monoposto migliore, ma tra problemi di affidabilità ed errori la vittoria è sfumata.

Sono passati solamente quattro GP, ma i giochi per il titolo rischiano di chiudersi in fretta se la Ferrari non reagirà nel prossimo appuntamento a Barcellona. Verranno portati nuovi aggiornamenti, dopo quelli visti già a Baku, per cercare di ridurre il gap ed essere più competitivi. I piloti hanno grandi aspettative, sono stanchi di essere battuti costantemente da Lewis Hamilton e Valtteri Bottas.

> Se vuoi rimanere aggiornato sulle news di sport >> CLICCA QUI

Sebastian Vettel è il driver di punta della Ferrari e soprattutto su di lui venivano nutrite speranze in chiave iridata. Tuttavia, il quattro volte campione del mondo di Formula 1 non è stato in grado di tenere il passo dei rivali Mercedes e ha faticato pure nel confronto col compagno. Comunque non si arrende e crede ancora nel titolo. Intervistato da Sky Sports si è così espresso sull’argomento: «Voglio diventare il decimo campione della Ferrari e metto molta pressione sulle mie spalle. Sono convinto di poter vincere. Non puoi mai garantire che non farai errori, ma devi andare avanti. Sono il primo critico di me stesso e non sono contento quando sbaglio. Anche se ho vinto quattro mondiali, sono avido, sono di più. Punto a vincere con la Ferrari».

Al pilota tedesco viene chiesto anche della convivenza con un teammate forte come quello attuale, che in diverse occasioni è apparso più veloce ed è stato frenato da qualche ordine di scuderia: «Ci stiamo spingendo l’un l’altro e spingendo la squadra. La priorità è riportare la Ferrari a vincere, poi il resto verrà risolto».

Charles Leclerc a proposito dei team order non ha montato alcuna polemica finora, li ha accettati e sa che altri potranno esserci in futuro. Comunque, come ha dichiarato a Gazette de Monaco, non andranno varcati determinati limiti: «In certe gare ci sono stati ordini di scuderia e li ho compresi. Sono disposto a seguirli, ma fino a un certo punto. Comunque finora è stato tutto accettabile. Toccherà a me lavorare per essere davanti. Conquistare la prima vittoria sarà importante e devo spingere al massimo per ottenerla».

Il giovane pilota monegasco è convinto che la Ferrari abbia ancora delle chance per vincere il titolo di F1 nel 2019: «Abbiamo potenziale e non siamo distanti dalla Mercedes. Ovviamente serve lavorare per migliorare, però la situazione non è negativa come dice la classifica. I punti di distanza sono molti, ma abbiamo disputato solo quattro GP. Niente è ancora perso, non è finita. Io ci credo ancora e anche tutta la squadra. Sarà importante essere competitivi a Barcellona».

 

Matteo Bellan