Le pagelle di Torino-Milan: Belotti non sbaglia, Sirigu saracinesca

Andrea Belotti Torino Milan
le pagelle di torino-milan

Le pagelle di Torino-Milan
Torino-Milan, posticipo domenicale della 34esima giornata di serie A si è chiuso con il risultato di 2-0. Il Torino parte fortissimo, ma poi il Milan riprende quota e servono due importanti interventi di Sirigu per salvare il risultato. Nella ripresa il Torino sblocca il punteggio con un calcio di rigore di Belotti e poi raddoppia con una rete di Berenguer. Tre punti d’oro per la squadra di Mazzarri, sempre più in corsa per un posto in Champions. Ecco i voti e le pagelle dei protagonisti.

Se vuoi rimanere aggiornato sulle news di sport > > CLICCA QUI

Le pagelle del Torino
Sirigu 7: firma due parate importanti nel primo tempo, un’altra nel finale. E’ un’arma in più per questo Torino.
Izzo 7: può essere importante anche per la nostra nazionale, cresce partita dopo parità.
N’Koulou 7: estremamente solido e concreto, un giocatore fondamentale, sempre concentrato.
Moretti 6.5: con esperienza e sagacia tattica argina gli attaccanti rossoneri.
De Silvestri 6.5: quando ha campo spinge che è una bellezza, costringe Rodriguez sulla difensiva.
Meitè 6.5: uno degli acquisti più azzeccati del Toro, regala sostanza e anche qualità alla linea mediana.
Rincon 7: un gladiatore in mezzo al campo, un faro per tutta la squadra. Dal 86′ Aina ng: entra per blindare il risultato.
Lukic 6.5: ha conquistato la fiducia di Mazzarri e si capisce anche il perché, spreca davvero pochi palloni.
Ansaldi 7: una grande partita la sua, bravo nella fase difensiva ma anche, e soprattutto, in quella offensiva. Difficile contenerlo.
Berenguer 7: probabilmente il migliore in campo nel Torino, ha messo a ferro e fuoco la difesa rossonera. Dal 74′ Parigini 6: partecipa anche lui alla costruzione di questo successo. Dal 95′ Bremer ng: spiccioli per lui.
Belotti 7: si muove tanto e mette in affanno i centrali del Milan, sempre pericoloso, segna il rigore del vantaggio con freddezza.

Le pagelle del Milan
Donnarumma 6: incassa due gol senza particolari colpe. Nervoso nel finale.
Conti 5: viene assolutamente travolto da Ansaldi, il meno sicuro nella difesa rossonera. Dal 71′ Castillejo ng: in venti minuti poteva fare ben poco.
Musacchio 5: rinvia addosso a Berenguer il pallone che l’attaccante mette nel sacco. Leggerezza incredibile.
Romagnoli 5: è l’unico che tiene a galla la difesa del Milan, ma poi si fa prendere dal nervosismo e viene espulso. Uno come lui non deve cadere in questi errori.
Rodriguez 5.5: deve pensare solo a difendere, poco propositivo.
Kessiè 5: commette l’ingenuità che porta al rigore dei granata. Atto estremo di una partita insufficiente.
Bakayoko 6.5: sfortunato in occasione della traversa colpita, meno prorompente del solito in mediana. Comunque l’ultimo a mollare.
Paquetà 5.5: ammonito dopo pochi minuti, non riesce a trovare quei lampi di classe che aveva mostrato in passato. Dal 62′ Piatek 5.5: non incide.
Suso 5: uno dei peggiori del Milan, forse meritava anche la seconda ammonizione. Non graffia mai. Dal 62′ Borini 5.5: con il suo ingresso il Milan cambia modulo, ma non riesce a cambiare la sostanza.
Cutrone 5.5: schierato dall’inizio, lotta sui palloni ma viene neutralizzato dalla difesa granata.
Calhanoglu 5.5: qualche spunto interessante, ma gli manca lucidità nei momenti caldi del match.

LEGGI ANCHE Calciomercato: attenta Roma, tutti vogliono Zaniolo