Home Editoriali SPECIALE | Man City, “The italian job” dei citizens!

SPECIALE | Man City, “The italian job” dei citizens!

CONDIVIDI
Il Mancio e SuperMario!
Il Mancio e SuperMario!

Ecco la speciale lista celeste degli italiani di nascita e quelli acquisiti devoti alla Blue Moon del City of Manchester Stadium e prima ancora del mitico tempio di Maine Road.

I primi nomi sono nella foto sopra, Roberto Mancini attuale CT azzurro e Mario Balotelli, bomber del Marsiglia che in spaccata diede la palla del titolo ad Aguero nel famoso 3-2 col QPR!

Uno “scudetto” che mancava da 44 anni! Vinto grazie al contributo italico contro i cugini dello United per differenza reti…doppia goduria!

Balotelli è nato a Palermo appena finiti i mondiali di Italia 90, quando il Mancio da Jesi era protagonista con la Samp insieme a Vialli, due che l’Inghilterra la conoscono bene!

Di italiani ne sono passati parecchi nella squadra tanto cara a Jimmy Grimble. Dal senese ex Lazio Bernardo Corradi (fedele alla Contrada del Bruco!) fino al bergamasco Rolando Bianchi (carriera appena conclusa alla Pro Vercelli), ma sempre amato a Reggio Calabria. La sua cessione al City nel 2007 fruttò ben 13 milioni di Euro! La Reggina lo cedette alla corte dello svedese Eriksson, ex Roma, Fiorentina, Sampdoria ma soprattutto Lazio. Con i biancocelesti vinse tutto tra il 97 ed il 2001 prima di allenare la nazionale inglese e poi sbarcare al Man City nella sua unica stagione 2007/08!

Anche el pek cileno David Pizarro ha vestito la maglia dei citizens. Poche gare ma lo storico scudetto vinto nel 2012.

La lunga lista comprende il romanista ed ex laziale Kolarov, ben 7 anni al City prima di tornare sul Tevere! Il terzino destro del triplete interista Maicon, lo sfortunato bulgaro Bojinov sempre infortunato ma che iniziò col botto.

Poi l’ex laziale Dabo, gli ex viola Jovetic, Savic e Nastasic. Ovviamente Tevez e l’ex Benevento Bacary Sagna, uno dei colpi a sorpresa del presidente sannita Vigorito!

Ricordate il portiere Joe Hart, per una sola stagione ha difeso la porta del Torino. Non benissimo ma neanche male a dire il vero. Le uscite non sono mai state il suo forte ed oggi è protagonista in Premier con il Burnley.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sulle principali notizie sportive >> CLICCA QUI

Beh, il noto Pep Guardiola ex Roma di Capello e soprattutto Brescia insieme a Roberto Baggio e allenato da Mazzone.

Il bomber bosniaco Edin Dzeko con 72 reti dal 2011 al 2015, l’ex Samp Trevor Francis (visto anche a Bergamo e con il City nel solo anno 81/82 ma con 12 centri!), ma anche Vieira, de Jong e George Weah!

Weah salta Butt nel derby ad Old Trafford
Weah salta Butt nel derby ad Old Trafford

Forse pochi ricordano il centravanti ecuadoriano Felipe Caicedo, oggi alla Lazio. Ha segnato ben 7 reti con il City nella stagione 2008/09! Allenato dal gallese Mark Hughes, da giocatore trascinò i cugini del Man United alla vittoria della Coppa delle Coppe 1990/91.

Da non dimenticare l’ex gigliato Micah Richards, lo juventino Anelka (uno dei pochi flop del mercato juventino in tempi moderni), ma anche il libico ex Pescara nato proprio a Manchester ed ora a Crotone Benali.

Chi ha lasciato invece ottimi ricordi è il brasiliano Robinho, ex Milan ed oggi in Turchia. Con il Man City 16 goals in meno di due stagioni!

Infine l’ex laziale Javier Garrido. Lo spagnolo, anzi basco, dal 2007 al 2010 spesso titolare con il City in quasi 50 gettoni e poi anonimo con la Lazio di Edy Reja, oggi CT della nazionale albanese!

Eriksson e Corradi al Man City
Eriksson e Corradi al Man City

DIAVOLI ITALIANI: SPECIALE | Man United, “The italian job” dei red devils!