Home Calcio Juventus, Allegri: “Scudetto traguardo importante e giusto festeggiarlo. Champions? E’ una questione...

Juventus, Allegri: “Scudetto traguardo importante e giusto festeggiarlo. Champions? E’ una questione mentale”

CONDIVIDI
Massimiliano Allegri Juventus scudetto
Massimiliano Allegri Juventus scudetto

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri dopo la gara vinta contro la Fiorentina, che ha consegnato ai bianconeri l’ottavo scudetto consecutivo, quinto sotto la guida del  livornese. 

Sensazioni: “Sono molto contento. Traguardo importante e difficile vincere non è mai semplice. Dispiace per la Champions, ma abbiamo portato a casa il 50% dei trofei in palio nella stagione”.

Delusione Champions smaltita: “Ci voleva lo scudetto ed è giusto festeggiarlo. E’ l’ottavo, abbiamo vinto a 5 giornate dalla fine e questo la dice tutta su quello che abbiamo fatto. Conquistarlo oggi era importante, visti anche gli infortuni”.

Rammarico Champions per le squadre rimaste non fortissime, ad eccezione del Barcellona: “Anche quest’anno ci sono squadre forte. Martedì abbiamo peccato sotto il profilo psicologico, dobbiamo rimanere sempre compatti e uniti anche quando si subisce un gol. Contro l’Ajax invece non è successo, potevamo ancora rimontare. Questo calo mentale capita molte volte. L’aspetto psicologico deve migliorare. Ci sono gli imprevisti durante le gare e bisogna gestirli”.

Miglioramenti: “Bisogna migliorare tante cose. In questo finale proverò tante cose diverse, anche per il futuro”.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sul meglio delle notizie di Sport >> CLICCA QUI

Sulla cavalcata scudetto: “Gli anni precedenti abbiamo subito qualche flessione, quest’anno visto anche il calendario bisognava schiacciare l’acceleratore subito. Un pò abbiamo pagato gli infortuni. Il campionato lo abbiamo vinto a Bologna, per una questione psicologica perché venivamo dalla sconfitta in casa dell’Atletico Madrid”.

Sul campionato poco allenante: “C’è pressione dall’esterno. Il primo anno per esempio in Champions andavamo forte, ci sono dei momenti in ogni stagione. Quest’anno ho dovuto rincorrere spesso i giocatori infortunati e non ho potuto lavorare bene. Ecco perché questo scudetto ha un grande valore e bisogna per forza accelerare prima”.

Leggi anche – Juventus, festa scudetto. Ronaldo: “Resto al 1000%. Champions? Anno prossimo ci riproviamo”. VIDEO