Home MotoGP MotoGP Austin, Valentino Rossi: “Rins più bravo, ma potevo vincere”

MotoGP Austin, Valentino Rossi: “Rins più bravo, ma potevo vincere”

CONDIVIDI

valentino rossi MotoGP Austin

MotoGP, Austin 2019: Valentino Rossi commenta il secondo posto al COTA.

Straordinario Valentino Rossi nel Gran Premio delle Americhe 2019. Nella gara MotoGP il 40enne pilota pesarese ha conquistato un ottimo secondo posto, sfiorando la vittoria. Per pochi decimi l’ha spuntata Alex Rins.

Il nove volte campione del mondo è intervenuto a Sky Sport MotoGP per commentare il risultato odierno: «Quando è caduto per qualche istante ero un attimo squilibrato, dovevo rimettermi in fila (ride, ndr). Sono riuscito a staccare gli altri, però poi è arrivato Rins. Era forte. Potevo farcela, ho fatto due errorini in frenata. Era messo un po’ meglio ed era un po’ più veloce. Dispiace, è da un po’ che non vinco. Però sono felice lo stesso, dobbiamo continuare così».

>> Se vuoi rimanere aggiornato sulle news di sport >> CLICCA QUI

Rossi ha spiegato di aver perso sia per qualche suo piccolo sbaglio ma anche perché Rins è stato molto bravo nel gestire la situazione: «Alla fine Rins era messo meglio di me, si fermava bene e aveva un’accelerazione migliore. In alcuni punti faceva linee migliori. Facendo tutto perfetto forse un attacco disperato potevo farlo, ma ha commesso 1-2 errori e non ce l’ho fatta. Nell’ultimo giro ho spinto al massimo, ho preso 20 punti importanti ed era importante non stendersi».

Il Dottore ha proseguito così la propria analisti post-gara MotoGP di Austin: «Non mi aspettavo che Marquez cadesse. Ho comunque cercato di restare concentrato e guidare bene. Giravo più di un secondo al giro più forte dell’anno scorso. Rins però è stato più bravo. Siamo sulla via giusta, sono molto contento anche se c’è tanto lavoro da fare ancora».

Il prossimo appuntamento del campionato 2019 sarà a Jerez de la Frontera, dove Yamaha nelle scorse due stagioni è stata poco competitiva: «Jerez negli ultimi due anni è stata una delle piste più difficili, siamo andati molto piano nel 2017 e 2018. Sarà una prova importante per vedere se siamo competitivi. Penso comunque che Marquez sia favorito per il titolo. Ora il campionato è aperto tra me, Dovi, Rins e Marquez. Finora sono sempre andato forte e spero di stare sempre lì a lottare fino alla fine».

Infine a Valentino viene detto che Rins ha affermato di essere stato emozionato nel lottare con lui, suo idolo di sempre: «A questi giovani che dicono che sono il loro idolo non ci credo, è una storia già vista (ride, ndr)». Una battuta scherzosa con un chiaro riferimento a quanto avvenuto con Marc Marquez, oggi caduto e ritirato, in passato.

 

Matteo Bellan