Home Formula 1 Formula 1, Vettel: “Podio Ferrari in Cina”. Leclerc: “Sogno il titolo”

Formula 1, Vettel: “Podio Ferrari in Cina”. Leclerc: “Sogno il titolo”

CONDIVIDI

Leclerc Vettel Formula 1 Cina Ferrari

Formula 1 2019, le sensazioni di Vettel e Leclerc per il GP in Cina.

Ferrari decisa a riscattarsi in Cina, dopo i risultati deludenti raccolti in Australia e Bahrain. La scuderia di Maranello non ha iniziato il campionato 2019 di Formula 1 come voleva. Si ritrova già ad inseguire la Mercedes. Urge una reazione già in questo weekend a Shanghai.

Sebastian Vettel è colui che ha deluso maggiormente, visto che nelle gare di Melbourne e Sakhir è risultato essere più lento di Charles Leclerc. Per un quattro volte campione del mondo di F1 indicato dal team come driver di punta della stagione è uno smacco essere battuto da un giovane al secondo anno nel campionato. Ovviamente ci sono tanti altri GP davanti per dimostrare chi è il più forte. Ma già in Cina il tedesco deve fare un salto di qualità.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sulle news di sport >> CLICCA QUI

Vettel sembra abbastanza carico in vista del Gran Premio della Cina 2019 di Formula 1. Alla vigilia della prima giornata di Prove Libere ha così parlato: «Credo che dal punto di vista delle prestazioni siamo andati molto meglio in Bahrain piuttosto che in Australia, ma non a livello di affidabilità. Se riusciamo a risolvere questo problema, possiamo fare bene ed è questo il nostro obiettivo. E’ la terza gara in una pista diversa con condizioni diverse, vedremo cosa accadrà. C’è più di un rettilineo, ma ci sono anche alcune curve, per cui dobbiamo andare bene in tutti i settori. Mi aspetto che le Mercedes siano più vicine rispetto al Bahrain, dove non so bene cosa sia successo. Credo che sarà una battaglia molto ravvicinata, la velocità sarà importante trovarla ovunque. Spero di vedere tanto rosso e giallo sul podio domenica».

Anche Leclerc ha parlato oggi e il giovane pilota monegasco sembra aver smaltito la delusione per la vittoria sfumata a Sakhir. Un guasto al motore della sua Ferrari SF90 gli ha levato una grande gioia. Ora Charles è concentrato sul dare il 100% a Shanghai: «Sicuramente mi sono sentito più a mio agio in Bahrain, ma c’è tanto da fare. Non conosco ancora tutte le persone della squadra, dobbiamo parlare. Sembra una stupidaggine, ma in realtà è importante nei weekend. Certamente miglioreremo su questa parte e anche con la guida. In Bahrain ero più a mio agio, ma non completamente come vorrei io ancora. Spero di fare questi step. Titolo? Darò tutto, poi non so se sono pronto o meno, è presto per dirlo».

 

Matteo Bellan