Home Calcio Roma, Ranieri non ha la bacchetta magica: la difesa fa acqua

Roma, Ranieri non ha la bacchetta magica: la difesa fa acqua

CONDIVIDI
Ranieri, allenatore della Roma

Roma, la Champions pare un miraggio
Mai come questa volta la sosta del campionato appare salutare per la Roma. Una squadra che ancora una volta ha fallito l’appuntamento con i tre punti, perdendo sul campo della Spal. Ranieri aveva esordito vincendo in casa contro l’Empoli, ma la prestazione dei giallorossi – specie nel secondo tempo – non era stata del tutto soddisfacente.

E contro la Spal i limiti della Roma sono venuti nuovamente a galla. E non è una questione di modulo, perché che sia 4-4-2 o 4-2-3-1 è poco rilevante. L’importante è l’atteggiamento, la concentrazione, la voglia di vincere. Le assenze non possono essere una attenuante per una squadra che ha collezionato 7 ko in 28 gare (un quarto dunque dei match disputati).

Se vuoi rimanere aggiornato su tutte le notizie di calcio—>CLICCA QUI

C’è un dato importante che ci rivela le difficoltà della Roma ed è il numero dei gol subiti. Sono ben 39, un numero che in genere subiscono le squadre di metà classifica. Juventus (17), Napoli (21), Milan (23) e Inter (22) ovvero le squadre che gli sono davanti, come visto, hanno subito un numero di gol decisamente inferiore. Quando si incassano tante reti non basta avere un buon attacco (con 52 centri è dietro solo a Juve e Atalanta) per poter sognare.

E mister Ranieri non ha di certo la bacchetta magica per cambiare l’impostazione tattica e ancor più psicologica di una squadra che difende davvero male. La sosta, come detto, capita nel momento giusto. Ci sarà da lavorare, tanto, per farsi trovare pronti al rush finale. Anche perché già il primo esame sarà durissimo da superare. Il 31 marzo si gioca infatti Roma-Napoli ed è da questo incontro che passeranno le residue chance di quarto posto della formazione giallorossa.

LEGGI ANCHE Champions League, Juventus, la stampa spagnola incorona re Cristiano Ronaldo