Home Calcio Serie A, Bologna batte Torino: Poli, Pulgar e Orsolini ribaltano la gara....

Serie A, Bologna batte Torino: Poli, Pulgar e Orsolini ribaltano la gara. Al Toro non bastano Ansaldi e Izzo

CONDIVIDI
Torino Bologna
Mazzarri sfida Mihajlovic nell’anticipo serale

Bologna batte Torino 3-1 con Poli, Pulgar e Orsolini. Al Toro non bastano i gol di Ansaldi e Izzo, Mihajlovic conquista tre punti pesanti in casa dei granata.

Torino-Bologna è la partita dei destini incrociati, quelli di Mazzarri e Mihajlovic, uniti da una serie di coincidenze che hanno voluto il primo a sostituire il secondo cinquanta presenze fa proprio sulla panchina granata; quelli di due squadre dall’enorme potenziale che adesso giocano per obiettivi diversi. Una si aggrappa alla salvezza, meta da raggiungere per evitare pericoli. L’altra sogna l’Europa e, forse, qualcosa in più (visto il passo falso della Roma a Ferrara).

Torino-Bologna è una gara serrata ricca di occasioni, emozioni e gol. Mihajlovic e Mazzarri non fanno complimenti ed in Piemonte trionfa il Bologna per 3-2. Apre le danze il Torino con Ansaldi al 5′ minuto, che insacca in rete dopo una deviazione decisiva di Pulgar sugli sviluppi di un corner. Poi prende corpo un primo tempo intensissimo, con quasi un occasione per parte nell’arco dei 45 minuti, e a pareggiare i conti è Poli al 29′ su assist di Palacio. Qualche minuto più tardi, il Bologna mette la freccia con Pulgar che trasforma un rigore al 32′ scaturito da un fallo di mano in area commesso da Meitè.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sulle principali notizie sportive >> CLICCA QUI

Secondo tempo che comincia sulla falsa riga del primo, il Toro cerca il pareggio con insistenza e lascia qualche spazio. Il Bologna cerca di restare ordinato sfruttando le disattenzioni avversarie. Gli uomini di Mihajlovic trovano il terzo gol con Orsolini, Palacio ancora in versione assist man sugli sviluppi di un contropiede. Partita che si infiamma, i ritmi restano alti: i granata – seconda miglior difesa del campionato nel 2019 – non si danno per vinti sino al fischio finale, costruendo azioni pericolose con Belotti e Zaza che anticipano il gol finale di Izzo. Malgrado il corposo recupero, i tre punti vanno a Mihajlovic – rossoblù trovano un po’ di respiro in ottica salvezza – con Mazzarri che non riesce ad avvicinarsi ai giallorossi in classifica. Il tecnico toscano aveva detto che contro il Bologna sarebbe stata una gara difficile e spregiudicata: la profezia della vigilia gli si è ritorta contro in quest’anticipo serale. Nel corso dei novanta minuti anche due espulsioni: un rosso per parte, sul taccuino dei cattivi finiscono Ola Aina e Lyanco.