Home Calcio Lazio, Simone Inzaghi: “Serve più cattiveria nei momenti decisivi delle partite”

Lazio, Simone Inzaghi: “Serve più cattiveria nei momenti decisivi delle partite”

CONDIVIDI

Il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi presenta la sfida con il Parma nella classica conferenza stampa della vigilia

Ultimo treno per la Champions League per la Lazio, che deve necessariamente battere il Parma allo stadio Olimpico (domani alle ore 15:00), per approfittare del derby di Milano.

Mister Inzaghi sull’importanza del risultato: “Si tratta di una partita estremamente importante, c’è ancora delusione e rabbia per i punti persi a Firenze. Nella sfida di domani dobbiamo tenere bene a mente quanto successo al Franchi. Deve servire come stimolo per non abbassare mai la guardia fino alla fine. I ragazzi devono ricordarlo. Giocando in quel modo una squadra deve assolutamente vincere”.

Sulla carenza di goal rispetto allo scorso anno: “Ogni stagione ha una storia diversa. Nell’annata in corso abbiamo colpito diversi pali. Dobbiamo tornare a segnare con le mezzali, coi quinti di centrocampo e sui calci piazzati. A prescindere da ciò dobbiamo migliorare nel chiudere le partite e ad indirizzare gli episodi dalla nostra parte”.

Sul Parma, avversario di domani: “Il Parma è micidiale quando riparte in contropiede, dobbiamo limitarlo. Proveremo a fare una buona prestazione, D’Aversa prepara bene le partite, gli osservati speciali saranno Gervinho e Inglese“.

Se vuoi rimanere aggiornato su tutte le notizie di calcio—>CLICCA QUI

Simone Inzaghi: “Concomitanza con il rugby? Dovrebbe capitare anche agli altri…”

Mister Simone Inzaghi ha poi parlato dell’increscioso problema con le partite di rugby, che ha condizionato non poco la Lazio nell’ultimo mese: “L’auspicio è che possa essere risolto il problema e che il calendario sia più equilibrato, c’è un’altra squadra a Roma, mi auguro possa accadere anche a loro in futuro e non solo a noi. Domani comunque il campo sarà messo a posto, deve essere una bella partita con una bella cornice di pubblico”.

Sul suo futuro alla Lazio: “Sono onorato di essere l’allenatore di questa squadra. L’ambizione è migliorare e rimanere ai vertici, in questi anni abbiamo fatto vedere ottime cose. Siamo in corsa in campionato e in Coppa Italia, al completo probabilmente avremmo continuato il percorso in Europa League. Spero soprattutto per i ragazzi che arrivino mesi di grandi soddisfazioni. Nelle ultime partite siamo stati un tutt’uno con i nostri tifosi”.

Convocazione Luiz Felipe in Under 21, esclusione Acerbi Nazionale maggiore: “Luiz ha meritato questo traguardo. All’inizio faceva fatica in Serie B, l’anno scorso ha fatto un campionato eccezionale alla sua prima stagione nella massima serie. Per quanto riguarda Francesco, non ci ho ancora parlato, conoscendolo ci sarà rimasto male, aveva giocato bene nelle ultime partite. Sono convinto che di questo passo tornerà presto nel giro azzurro”.

LEGGI ANCHE Serie A 28ª giornata: Lazio-Parma, le probabili formazioni