Torino, Cairo: “Non dico a cosa puntiamo, ma faremo grandi cose”

Torino Cairo su striscioni Superga

Il presidente granata ha parlato dell’ottimo momento di forma della squadra e delle prospettive stagionali

Tra le sorprese di questa Serie A, c’è il Torino di Urbano Cairo, che sta lottando per conquistare un posto in Europa League.

Il patron però non si sbilancia circa questa ipotesi, ma si è soffermato sui numeri dei granata nell’ultimo periodo: “Non voglio dire a che cosa puntiamo. Andando avanti in questo modo faremo certamente bene perché la squadra è cresciuta e non prendiamo gol ormai da sei partite. Abbiamo battuto quello che era il record di tutti i tempi del Toro. È una squadra che sta facendo punti, che si sta posizionando bene. Poi quello che faremo, dove arriveremo, è difficile dirlo”.

Su Mazzarri: Non aveva bisogno di rilanciarsi. È un grande allenatore. Ha fatto cose egregie in tutta la sua carriera. Quest’anno ha posto le basi con un ritiro fatto bene e una campagna acquisti fatta insieme a lui per fare una squadra di buonissima qualità”.

Se vuoi rimanere aggiornato su tutte le notizie di calcio—>CLICCA QUI

Cairo: “Non avevo dubbi sul ritorno al goal di Belotti”

Cairo si è poi spostato sul reparto avanzato torinista: “Belotti stava giocando benissimo, è in una forma fisica notevolissima. Sapevo che sarebbe successo che sarebbe ritornato a segnare. Tra l’altro ha fatto anche un bellissimo gol. Incrocio le dita, ma credo possa essere l’inizio di una lunga serie. Anche Zaza si è sbloccato, così come Iago Falque la settimana scorsa. Quindi, nel complesso posso essere soddisfatto”.

LEGGI ANCHE Il Torino sogna: la Champions League dista solo 6 punti