Fulham-Chelsea, Sarri: “Dispiace per Ranieri. Spero torni presto. Dovremo fare una grande partita”

Maurizio Sarri parla alla vigilia della sfida contro il Fulham
Maurizio Sarri parla alla vigilia della sfida contro il Fulham

Erano i molti già a pregustare una lezione di calcio tutta italiana in terra inglese. Fulham-Chelsea, doveva essere un derby nel derby, al centro anche la sfida tra Claudio Ranieri e Maurizio Sarri. Invece è tutto saltato. Ieri la dirigenza dei Cottagers ha esonerato il tecnico romano, in tre mesi di lavoro non sarebbe riuscito a risollevare la squadra dal penultimo posto in Premier League.

Al suo posto c’è l’ex centrocampista Scott Parker, da giocatore anche un anno con la maglia dei Blues. Così domenica il derby Fulham gioca alla disperata ricerca di punti salvezza, il Chelsea invece, 53 punti e sesto in classifica, per la rincorsa la quarto posto, davanti ci sono il Man United a 55, l’Arsenal a 56.  E le prime parole di Sarri in conferenza sono state proprio per Ranieri. “Sono molto dispiaciuto per l’esonero di Claudio Ranieri. Ho stima di lui e spero di vederlo molto presto su un’altra panchina“.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sulle news di Sport > > CLICCA QUI

SULLA PARTITA: “Mi aspetto un’altra partita difficile, è uno dei tanti derby di Londra, e penso che avremo bisogno di una performance molto buona per ottenere i tre punti”

IL FULHAM: “Mi aspetto che ci sarà una reazione, di solito quando c’è un cambio di allenatore è così. Sarà una partita difficile anche da preparare perché non sappiamo con quale sistema di gioco entreranno in campo. Non conosciamo le idee del nuovo allenatore”. 

CASO KEPA: “Vale quello che ho già detto dopo la vittoria di mercoledì sul Tottenham. Kepa avrà modo di giocare nelle prossime partite. Non so quando. Dico anche che sono molto contento di Willy Caballero, e anche lui può giocare in partite difficili”.

ASPETTI TATTICI E FORMAZIONE:Non ho ancora deciso. Devo gestire le forze che abbiamo, penso che farò tre o quattro modifiche rispetto a mercoledì. Ad esempio Ruben Loftus-Cheek mercoledì ha dato un contributo positivo quando è entrato dalla panchina. Ha sfruttato al meglio la sua fisicità e ci ha dato una grande mano a difendere più alti in campo”. 

LEGGI ANCHE –  Juventus, dall’Inghilterra: “Per Zidane è lotta con il Chelsea”. Allegri tra Premier e Real Madrid