Home MotoGP MotoGP, KTM presenta le livree dei prototipi 2019

MotoGP, KTM presenta le livree dei prototipi 2019

CONDIVIDI

KTM MotoGP 2019

MotoGP 2019: KTM presenta le livree del team factory e di quello Tech3.

Nella giornata di oggi la KTM ha presentato le livree dei prototipi che correranno il campionato MotoGP 2019. La casa austriaca si presenterà in griglia con due team: quello factory e quello Tech3 di Hervé Poncharal.

La colorazione della RC16 della squadra interna è quella classica dove spicca l’arancione, marchio di fabbrica KTM. Invece quella della formazione Tech3 è prevalentemente blu elettrico con delle parti arancioni e le scritte argentate. Per certi versi ricorda la Toro Rosso, junior team della Red Bull in Formula 1. Proprio l’azienda di bibite energetiche austriaca è ben presente su entrambi i prototipi come sponsor principale.

I piloti scelti dalla squadra ufficiale KTM sono il confermato Pol Espargarò e il nuovo arrivato Johann Zarco. Il francese, due volte campione del mondo Moto2, è reduce da due stagioni in Yamaha proprio con la struttura di Hervé Poncharal. Ha maturato una buona esperienza e viene visto dalla casa di Mattighofen come il rider ideale per lo sviluppo della nuova RC16, colui che può far compiere un salto di qualità dopo annate complicate in MotoGP. Invece in Tech3 troviamo il malese Hafizh Syahrin e l’esordiente Miguel Oliveira. Quest’ultimo è giunto secondo nello scorso campionato Moto2, battuto dall’italiano Francesco Bagnaia, che nel 2019 correrà sulla Ducati GP18 del team Alma Pramac.

KTM si approccia alla nuova stagione con ambizioni importanti. C’è voglia di ridurre il gap da Honda, Ducati, Yamaha e Suzuki. Gli investimenti sono stati molti e il primo test di Sepang non ha ben chiarito quale sia il livello della RC16. Probabilmente in Qatar, dove Zarco prenderà ulteriore confidenza con la moto, si potranno avere migliori risposte. Comunque si tratta di un progetto che richiederà del tempo per vedere i frutti. Serviranno un po’ di gare per comprendere realmente se la casa austriaca ha lavorato nella giusta direzione per il 2019. Sarà importante pure il lavoro di Dani Pedrosa, nuovo collaudatore che finora non è riuscito ad aiutare abbastanza per via di un infortunio.

Da non dimenticare che KTM supporta dei team anche in Moto3 e in Moto2. Nella classe intermedia si punta su Brad Binder e sul talentuoso rookie Jorge Martin per la formazione Ajo, mentre in quella Tech3 ci sono Marco Bezzecchi e Philipp Oettl. Nella categoria inferiore la grande scommessa è il giovane turco Can Oncu.

Matteo Bellan