Home MotoGP MotoGP, Graziano Rossi: “Valentino può correre fino a 46 anni”

MotoGP, Graziano Rossi: “Valentino può correre fino a 46 anni”

CONDIVIDI

Graziano Rossi Valentino MotoGP

MotoGP, Graziano Rossi parla del futuro del figlio Valentino.

Valentino Rossi tra pochi giorni compirà 40 anni e si appresta a correre la ventiquattresima stagione nel Motomondiale. Nonostante l’età avanzata, il Dottore si sente ancora competitivo per giocarsi podi e vittorie in MotoGP.

Il contratto del nove volte campione del mondo con Yamaha scadrà nel 2020, quindi ancora per due anni lo vedremo in pista. Difficile dire se potrà ambire a conquistare il tanto agognato decimo titolo, però lui continua a divertirsi anche grazie al fatto di allenarsi al Ranch di Tavullia con i suoi “allievi” della VR46 Riders Academy. Tra l’altro due di loro, Franco Morbidelli e Francesco Bagnaia, saranno suoi rivali in MotoGP.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sulle news di sport >> CLICCA QUI

Graziano Rossi è il primo tifoso di suo figlio Valentino e ha sempre creduto in lui, anche nei momenti più difficili. Pure ora che il Dottore si appresta a compiere 40 anni, ritiene che possa essere molto competitivo. Intervistato dal Corriere della Sera, ha spiegato che il pilota Yamaha è in grande forma: «Non è che è migliorato, è ancora come 10 anni fa, cioè come quando era al meglio. Lavoro, ma non solo. Il piacere di fare ciò che fa».

Nel 2018 nessuna vittoria in gara per Rossi, ma papà Graziano ritiene che quest’anno le cose possono andare diversamente: «Ha tutte le carte in regola per vincere di nuovo. Se non ha vinto è perché la Yamaha ha sbagliato strada…».

In vista dei 40 anni di Valentino, suo padre gli fa un augurio per questa nuova stagione di MotoGP: «Di presentarsi al via del Mondiale tra un mese come se fosse un ragazzo reduce dal titolo italiano. Insomma, come se fosse la sua prima gara vera. Con lo stesso spirito, la stessa leggerezza, lo stessa curiosità di quella volta…».

Infine, Graziano Rossi non esclude che il figlio possa correre anche dopo la scadenza dell’attuale contratto con Yamaha: «Ah, per me lui può correre tranquillamente fino a 46 anni». Una battuta? Forse, ma lo stesso Valentino non ha detto che la sua carriera finirà nel 2020. Intanto godiamocelo in pista in queste due stagioni, poi si vedrà.

 

Matteo Bellan