Lazio, Inzaghi: “Caceres non era contento. La Juve si batte con testa, cuore e gambe”

Simone Inzaghi Lazio vigilia della sfida contro la Juventus

Il tecnico della Lazio parla in conferenza stampa alla vigilia del match contro la Juventus, in programma domani all’Olimpico.

Sulla Juventus: “Sappiamo che giocheremo contro i più forti d’Italia e tra i migliori d’Europa. Dobbiamo fare una gara importante, come già accaduto in passato”.

Assetto tattico, con Parolo a destra e tipo di gara: “Dobbiamo fare una gara con testa, cuore e gambe. Tirare fuori tutto il possibile. Possiamo giocare con la difesa a 4 o la solita a tre. Ma a prescindere dal modulo saranno importanti le nostre motivazioni”.

Su Correa titolare: “Probabilmente giocherà dall’inizio. Ha ottime qualità e si è inserito bene”.

Umore dopo il ko di Napoli: “Volevamo fare meglio. Abbiamo avuto la prima occasione , poi abbiamo lasciato troppo il possesso ai partenopei. Nella ripresa, nel nostro momento migliore sia mo rimasti in dieci”.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sulle news di sport > > CLICCA QUI

Sull’addio di Caceres: “Devo avere giocatori entusiasti di stare qui. Non sono riuscito a dare a Caceres una maglia da titolare. Non ha mai dato problemi, è un ottimo professionista. Se poi vieni da me e dici che vuoi giocare di più io non posso assicurartelo”.

Su Lukaku e reintegro Basta: “Per Lukaku vale lo stesso discorso di Caceres. Per me è importante , voleva giocare con continuità ma non era possibile. Stava andando via ma ha avuto problemi con il club inglese. Si giocherà una maglia come gli altri. Basta, vediamo cosa faremo , se cederlo o meno”.

Lazio nulla da perdere contro la Juventus? “Non sono d’accordo. Sappiamo di incontrare i più forti e come dobbiamo affrontarli”.

Come si batte la Juve “Si batte con le motivazioni e contro di loro sono scontate. Dobbiamo far girare gli episodi e stare attenti alle loro partenze”.

Su Ronaldo: “Ronaldo è il più forte al mondo con Messi, si è integrato con rapidità in Italia”.

Lazio poco tatticamente : “Abbiamo diverse soluzioni. Vediamo domani come scendere in campo. Finora tutti hanno fatto meno punti tranne la Juve. Abbiano bisogno di punti e domani proveremo a farli anche se non sarà facile”.

Leggi anche – Juventus, Allegri: “Caceres? Non è un ripiego. Benatia ha chiesto la cessione”