Inter, parla Icardi: “Rinnovo quando l’Inter mi fa un’offerta corretta e concreta. Piena fiducia in Wanda”

Icardi conferma Wanda Nara come agente
Icardi: “Wanda resta il mio agente”

Mauro Icardi esce allo scoperto e difende Wanda Nara. L’argentino nelle Stories di Instagram ha rinnovato la sua fiducia alla moglie-agente.

Mauro Icardi conferma Wanda Nara come suo agente. L’attaccante argentino, al centro delle voci per via del rinnovo di contratto, è uscito allo scoperto oggi con un post via social nel quale parla chiaro:”Il mio rinnovo avverrà nel momento in cui l’Inter mi sottoporrà un’offerta corretta e concreta. Voglio chiarire a tutti i tifosi che leggono pseudo giornalisti e giornali ‘seri’, che scrivono senza sapere o danno istruzioni di scrivere senza avere una reale idea dei fatti, che il mio rinnovo avverrà quando l’Inter mi sottoporrà un’offerta corretta e concreta.
Solo allora si potrà parlare di rinnovo con verità eludendo le menzogne gratuite che ad oggi vengono diffuse. Ci tengo a precisare che sono molto, ma molto felice e soddisfatto del lavoro che abbiamo svolto insieme fino ad ora. Per questo sarà sempre Wanda Icardi a curare i miei e i nostri interessi fino a fine carriera
“. Ha scritto così l’ex Sampdoria nelle sue Stories di Instagram e poi successivamente ribadito anche su Twitter.

>> Per rimanere aggiornato sulle principali notizie di sport >> CLICCA QUI

Nella giornata di ieri si è parlato molto di lui e del suo rinnovo di contratto con l’Inter. Wanda Nara, ad AS.com, ha rivelato che c’è ancora distanza fra le parti e che non è arrivata nessuna proposta ufficiale. Inoltre, la moglie-agente di Icardi ha rivelato di un forte interesse di due grandi club spagnoli, probabilmente Real Madrid e Barcellona. Intanto il giocatore ha subito una mula da 100mila euro per il ritardo agli allenamenti. Rottura? Non si sa. Quello che è certo è che Wanda Nara continuerà ad essere il suo agente. E questo potrebbe non far felici società e tifosi.

LEGGI ANCHE – ESCLUSIVO/ Agente Todibo: “Ha scelto il Barcellona per la storia. No alla Juve”