Home Formula 1 Formula 1, Wehrlein nuovo development driver della Ferrari

Formula 1, Wehrlein nuovo development driver della Ferrari

CONDIVIDI

pascal wehrlein f1 formula1 ferrari

Formula 1, Ferrari pronta a ingaggiare Wehrlein come collaudatore.

Per il 2019 la Ferrari si è ritrovata nella condizione di dover ingaggiare un nuovo tester. Infatti, sia Antonio Giovinazzi che Daniil Kvyat prenderanno parte al prossimo campionato di Formula 1, rispettivamente con Sauber e Toro Rosso.

La scuderia di Maranello ha bisogno di un pilota da utilizzare come development driver, sia per la pista che soprattutto per il simulatore. Secondo quanto rivelato da MotorSport, la scelta sarebbe ricaduta su Pascal Wehrlein. Il 24enne tedesco ha già dell’esperienza in F1, avendovi corso nel 2016 e nel 2017. A fine dicembre è scaduto il suo contratto con Mercedes, dove nell’ultimo anno era stato impiegato da collaudatore, oltre ad aver corso nel DTM.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sulle news di sport >> CLICCA QUI

Attualmente, Wehrlein è vincolato contrattualmente al team Mahindra per correre nel campionato di Formula E. Tuttavia, dovrebbe riuscire a conciliare questo impegno con il nuovo ruolo in Ferrari. Pare che il pilota tedesco abbia già visitato Maranello ieri e sia entusiasta di entrare nel team di sviluppo del Cavallino Rampante. Essere development driver significa svolgere un’intensa attività al simulatore sia nella fase di preparazione che durante i weekend di gara. Si tratta di un lavoro molto importante.

La Ferrari aveva offerto quella posizione a Robert Kubica, che tuttavia ha rifiutato perché aveva in mano la possibilità di tornare a correre in Formula 1. Infatti, nel 2019 lo vedremo in pista con la Williams. Comprensibile la scelta del polacco, desideroso da tempo di gareggiare nuovamente nel campionato. Pertanto la scuderia di Maranello ha dovuto cercare delle alternative e il prescelto pare proprio Wehrlein. Si attende il comunicato ufficiale nelle prossime ore o al massimo nei prossimi giorni. Sebastian Vettel sarà contento di accogliere un connazionale all’interno della squadra. Soprattutto uno che ha lavorato in Mercedes e potrebbe svelare qualche segreto della monoposto tedesca.

 

Leggi anche -> Formula 1, Kubica: “Rifiutare la Ferrari è stato complicato”

Matteo Bellan

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore