Home MotoGP MotoGP, Albesiano: “Aprilia farà passi avanti nel 2019”

MotoGP, Albesiano: “Aprilia farà passi avanti nel 2019”

CONDIVIDI

romano albesiano motoGP apriliaMotoGP, Aprilia determinata a fare risultati nel 2019: parola di Albesiano.

Il 2019 dovrà essere un anno di rilancio per Aprilia in MotoGP. Dopo stagioni con poche soddisfazioni, la casa di Noale intende fare un salto di qualità nella classe regina del Motomondiale.

Nel team è arrivato un pilota forte ed esperto come Andrea Iannone, che può certamente dare una mano importante allo sviluppo della RS-GP. Un aiuto arriverà anche da Bradley Smith, ingaggiato per il ruolo di tester e dotato di buona esperienza nella categoria. Senza dimenticare alcuni cambiamenti interni all’Aprilia, a partire dall’arrivo di Massimo Rivola come amministratore delegato e due nuovi capi-tecnici (Antonio Jimenez e Fabrizio Cecchini). Una sorta di rivoluzione dalla quale ci si attendono benefici nel 2019.

> Se vuoi rimanere aggiornato sulle news di sport >> CLICCA QUI

Romano Albesiano ha ribadito che per il prossimo campionato MotoGP la casa di Noale punta ad ottenere risultati di altro livello rispetto al passato: «Abbiamo trovato un nuovo modo di sviluppare la moto. Il nostro motore è molto più forte, più stabile, molto migliorato. Abbiamo le idee chiare per la prossima stagione. Credo che faremo un vero passo avanti nel 2019, ci sono tutte le condizioni per farlo. So che abbiamo il potenziale e tutti gli ingredienti per fare buoni risultati. È stato bello vedere Iannon ottenere risultati fantastici nel 2018, ma sappiamo che non abbiamo scuse».

Il racing manager di Aprilia è fiducioso per il futuro. Nel 2018 il rendimento non è stato all’altezza delle aspettative, però il nuovo anno dovrebbe portare degli step migliorativi notevoli. L’azienda italiana vuole avvicinarsi a Honda, Ducati, Yamaha e Suzuki. C’è anche KTM con lo stesso obiettivo, dopo due annate complicate, e dunque bisogna darsi da fare. A Noale hanno anche deciso di abbandonare la Superbike per concentrarsi unicamente sulla MotoGP. Vedremo se le scelte effettuate pagheranno nel 2019.

 

Leggi anche -> MotoGP, Iannone crede nel progetto Aprilia: “Ottimista, buona base”

Matteo Bellan