Abramovich avrebbe potuto comprare l’Arsenal. Il retroscena

Abramovich avrebbe potuto comprare l'Arsenal
Abramovich, Chelsea

‘The Club’, libro scritto da due giornalisti del Wall Street Journal, ha rivelato che Abramovich avrebbe potuto comprare l’Arsenal prima di prendere il Chelsea.

C’è un libro nel quale si racconta di un errore clamoroso che ha cambiato il destino di Chelsea e Arsenal. Lo hanno scritto due giornalisti del Wall Street Journal, si chiama ‘The Club’, e all’interno sono stati rivelati alcuni retroscena che avrebbero potuto cambiare la storia del calcio inglese. In questo caso si tratta di Roman Abramovich, presidente del Chelsea.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sulle news di sport > > CLICCA QUI

Stando a quanto rivelato in questo libro, il russo, nel lontano 2003, aveva chiesto alla banca svizzera UBS di esaminare il calcio inglese per capire quale fosse il miglior club del nord di Londra da acquistare. L’Arsenal in quegli anni era una delle squadre più forti al mondo, ma nel dossier veniva dichiarata non in vendita. Lo stesso libro, però, spiega che successivamente David Dein, ex vice presidente dei Gunners, ha rivelato che la vecchia proprietà probabilmente avrebbe accolto volentieri l’offerta di Abramovich.

Prima ancora di mettere le mani sul Chelsea, pagato circa 140 milioni di sterline, il miliardario russo aveva fatto un tentativo anche per il Tottenham. L’affare non andò in porto. Motivo? Mentre era in giro con la sua Mercedes per la Tottenham High Road, pare che lui esclamò: “Questo è peggio di Omsk (città russa, ndr)“. La scelta ricadde allora sul Chelsea, di cui è ancora proprietario. Alla guida dei Blues ha vinto cinque titoli inglesi e anche una Champions League. Ha speso miliardi per le campagne acquisti e si è tolto tante belle soddisfazioni.

LEGGI ANCHE – In Italia i migliori difensori. Koulibaly, Skriniar e Manolas nel mirino delle big d’Europa