Home ALTRI SPORT 2018: Astori, Molinari, Fontana, Tortu. Uomini e donne dello Sport italiano diventati...

2018: Astori, Molinari, Fontana, Tortu. Uomini e donne dello Sport italiano diventati leggenda

CONDIVIDI
Davide Astori capitano della Fiorentina morto nel 2018
Davide Astori capitano della Fiorentina morto nel 2018

“Il dolore se condiviso si dimezza. La gioia se condivisa si raddoppia.” E’ una frase scritta da San Tommaso che in breve ripercorre perfettamente il 2018 di Sport in Italia. Su tutti il silenzio assordante di dolore e solitudine che ha lasciato la scomparsa improvvisa di Davide Astori. Il 31enne capitano della Fiorentina morto in una stanza di albergo a causa di una fibrillazione ventricolare da cardiomiopatia aritmogena. Era domenica 4 marzo, poco prima Udinese-Fiorentina, le indagini per capire davvero come sia potuto accadere sono ancora in corso.  E’ stato il momento più duro di quest’anno.

Lacrime tante di dolore da una parte, di gioia dall’ altra. Come per Francesco Molinari, imprese epiche nell’ universo del Golf nel quale non siamo mai stati campioni fino ad ora. Il Chicco nazionale ha piazzato successi ovunque, il BMW PGA Championship di maggio, un trionfo a giugno al PGA Tour, il Major Open Championship, ma su tutti la storica vittoria nella Ryder Cup. Molinari è stato il trascinatore del team Europa opposto ai maestri americani, costretti ad inchinarsi.  Ma non è tutto, la ciliegina sulla torta nella Race to Dubai, vittoria che lo ha fatto eleggere miglior giocatore europeo dell’anno.

L’ITALIA DEL VOLLEY FEMMINILE, ARGENTO MONDIALE:
Un azzurro lungo un sogno cantava Baglioni qualche anno fa, così è stato il mondiale femminile dell’Italia del Volley. Le ragazze di coach Mazzanti hanno dominato in lungo e largo la competizione iridata match dopo match, una emozionante indescrivibile che ha coinvolto tutto il paese, anche chi non era appassionato della pallavolo. Fatale in negativo il tie break della finalissima contro la Serbia. L’Italia si prende un Argento puro che brilla e vale comunque tantissimo.

ORO, ARGENTO E BRONZO PER ARIANNA FONTANA
Una Fontana da favola. La portabandiera azzurra ai Giochi invernali in Corea del Sud di Pyeongchang ha mantenuto le premesse di grande protagonista. L’Azzurra ha conquistate tre medaglie: oro nei 500 metri dello short track, bronzo nei 1000, Argento nella staffetta femminile 3000.

GLI ORI DI PYEONGCHANG GOGGIA E MOIOLI
Non solo Fontana, da favola anche i Giochi di Pyeongchang per altri due atlete italiane: Sofia Goggia nella discesa libera, prima italiana a vincere l’oro in questa specialità, e Michela Moioli campionessa olimpica di snowboard cross.

Tra le imprese da ricordare il Mondiale della Moto2 vinto dal giovane Francesco Bagnaia considerato l’erede di Valentino Rossi. Dai motori all’Atletica, Filippo Tortu lascia una impronta indelebile al meeting di Madrid il 22 giugno.  E’ il primo italiano a scendere sotto il muro dei 10 secondi nei 100 metri. Il 20enne azzurro delle Fiamme Gialle cancella il record del mito Pietro Mennea. Chiudono il quadro in una cornice dorata i tre magnifici successi di Simona Quadarella, medaglia d’oro nei 400 m, 800 m e 1500 m stile libero ai Campionati europei di Glasgow 2018. Il Calcio poi. In Italia ci sono solo due colori, il bianco e il nero della Juventus di Max Allegri che continua a vincere e fare record. E nel 2019 vedremo…

LEGGI ANCHE –  Scontri Inter-Napoli. La confessione di Da Ros: “Ecco come il capo ultras Piovella dava ordini precisi”. Indagato anche il capo dei Viking

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore