Home MotoGP MotoGP, Marquez: “Contento del test, motore Honda migliorato”

MotoGP, Marquez: “Contento del test, motore Honda migliorato”

CONDIVIDI

marc marquez jerez test honda repsol

MotoGP 2018, Jerez Test | Marquez tira le somme dopo il Day-2.

Non è al 100% a causa di una spalla sinistra un po’ malconcia, ma Marc Marquez si conferma sempre velocissimo. Anche nei due giorni di test MotoGP a Jerez ha mostrato la propria competitività. Oggi secondo tempo a 25 millesimi dal sorprendente Takaaki Nakagami, il terzo nella classifica combinata delle due giornate.

-> Se vuoi restare aggiornato su tutte le notizie della MotoGP CLICCA QUI

Il sito ufficiale della Honda ha riportato le dichiarazioni del sette volte campione del mondo. Positive le sue impressioni al termine della sessione odierna: «Oggi abbiamo lavorato maggiormente sui dettagli del setup e la sensazione è stata molto positiva. Abbiamo passato del tempo a provare alcuni pneumatici posteriori Michelin medi e duri, poi abbiamo continuato a testare nuove cose. Alcuni degli aggiornamenti erano molto buoni e altri meno, è normale. Abbiamo migliorato l’area del motore, ma dobbiamo continuare a lavorare su questo e sul telaio. Abbiamo molte informazioni da analizzare ora. Alla fine della giornata ho messo la gomma morbida per la prima volta e abbiamo fatto un buon tempo sul giro, anche se non era la nostra priorità principale. Siamo contenti di come è andato il test e ora è tempo di riposarci!».

Marquez, prima di potersi riposare davvero, dovrà anche affrontare un’operazione. Infatti, il 4 dicembre sosterrà un’intervento alla spalla sinistra. E’ qualcosa di necessario, visto che gli è uscita più volte nel corso dell’ultimo campionato MotoGP. Per evitare nuovi problemi, per i test di Valencia e Jerez gli è stato detto di non rischiare. Quindi, il fenomeno di Cervera non ha espresso il 100% del proprio potenziale. Sappiamo che è abituato a cercare il limite senza preoccuparsi troppo di cadere, ma stavolta non ha potuto farlo. Non valeva la pena di peggiorare le sue condizioni. In ogni caso, la nuova Honda va già molto forte e in vista del 2019 siamo certi che Marc sarà nuovamente il pilota da battere.

 

Leggi anche -> MotoGP, Jerez Test: classifica Day-2. Sorpresa Nakagami, 11° Rossi

Matteo Bellan