Home Calcio Parma, accolto il ricorso: cancellata la penalizzazione

Parma, accolto il ricorso: cancellata la penalizzazione

CONDIVIDI
during the serie B match between Parma Calcio and AS Cittadella at Stadio Ennio Tardini on April 13, 2018 in Parma, Italy.

A pochi giorni dall’inizio della serie A 2018-19 arriva una notizia importante per il Parma, che partirà come tutte le altre da zero punti. Cancellata la penalizzazione.

Il neopromosso Parma può festeggiare. Nelle scorse settimane la squadra gialloblù aveva ricevuto una penalizzazione in merito alla vicenda relativa a Calaiò e all’invio di alcuni messaggi prima della partita decisiva contro lo Spezia a tesserati del club rivale. Dopo il ricorso, però, arrivano delle buone notizie per il Parma.

Il Tribunale federale nazionale in precedenza aveva optato per una penalizzazione al club emiliano di 5 punti, mentre per Calaiò erano stati sentenziati due anni di squalifica. La Caf però ha ribaltato tutto, comminando al club emiliano una multa di 30.000 euro, cancellando ogni tipo di penalizzazione in termini di punti.  Per Calaiò invece squalifica ridotta fino al 31 dicembre e 20mila euro di multa.

“Il Parma Calcio 1913 prende atto con soddisfazione della sentenza con la quale la Corte d’Appello Federale ha sancito l’estraneità totale della società ai fatti contestati, cancellando nella sua interezza la penalizzazione inflitta in primo grado. Fin dall’inizio abbiamo seguito con totale fiducia negli organi giudicanti una vicenda che mediaticamente ha danneggiato enormemente l’immagine del club. Per questo motivo non possiamo, oltre che ringraziare del lavoro svolto l’Avv. Eduardo Chiacchio che ha assistito la nostra società in questo procedimento coadiuvato dal legale del Parma Avv. Michele Belli, che accogliere con soddisfazione la decisione della Corte d’Appello Federale, e continuare a pensare al campionato di Serie A ormai alle porte e a una salvezza da conquistare sul campo assieme ai nostri tifosi” si legge in una nota pubblicata sul sito internet della società emiliana.