Home BASKET NBA: Jazz e Bucks, vittorie sul filo. Spurs e Warriors ok

NBA: Jazz e Bucks, vittorie sul filo. Spurs e Warriors ok

CONDIVIDI
Gordon Hayward, stella degli Utah Jazz NBA
Gordon Hayward, stella degli Utah Jazz (getty images)

NOTIZIE NBA – Sono cinque le partite giocate nella notte NBA e possono essere divise in due spezzoni. Da una parte ci sono le vittorie, facili, per i San Antonio Spurs e i Golden State Warriors, che hanno battuto rispettivamente i Miami Heat e gli Houston Rockets, dall’altra quella decisamente più combattute di Wizards, Bucks e Jazz, ma andiamo con ordine.

Gli Spurs hanno dominato sul campo dei Miami Heat nella prima delle otto gare consecutive che giocheranno in trasferta: un periodo che ci dirà molto sulle vere ambizioni dei neroargento che ieri sera, contro un avversario pericoloso, sono stati trascinati da un grande Kawhi Leonard da 23 punti e da un LaMarcus Aldridge ancora più convincente da 28. Va ai Warriors la sfida con i Rockets, una gara che ha visto il duello nel duello tra Steph Curry e James Harden. Per il primo ci sono 35 punti e 9 assist con 12/24 dal campo, per il secondo 37 punti, 5 rimbalzi e 5 assist con 6/10 da 3 punti.

Inizia con una sconfitta l’era Kurt Rambis in casa New York Knicks. Contro i Washington Wizards, non basta infatti la grande partita di Carmelo Anthony, che chiude con 33 punti e 13 rimbalzi in 38 minuti di gioco. Dall’altra parte John Wall risponde infatti con 28 punti e 17 assist, a cui si aggiungono i 26 con 5/8 da 3 di Bradley Bill. A decidere la partita, comunque, è l’errore sulla sirena di Langston Galloway che avrebbe avuto la possibilità di impattare il match a quota 111.

Settima vittoria consecutiva per gli Utah Jazz che si confermano come una delle squadre più calde della Lega. A farne le spese, questa volta, sono i Dallas Mavaricks, battuti in casa loro sulla sirena del primo tempo da un grande canestro di Gordon Hayward, protagonista della serata assieme e a Rodney Hood, autore di 29 punti, con 5 rimbalzi e 5 assist. Dall’altra parte non bastano i 17 e 8 rimbalzi di un buon Nowitzki e i 23 di Deron Williams. Chiudiamo con la rocambolesca vittoria dei Milwaukee Bucks ai danni dei Boston Celtics: i un finale pieno di errori banali da entrambe le parti, a decidere sono i tiri liberi di Khris Middleton. MVP della serata è Greg Monroe che, in uscita dalla panchina, domina con 29 punti e 12 rimbalzi con 13/21 dal campo. Di seguito i tabellini della serata.

Spurs@Heat 119-101
Wizards@Knicks 111-108
Celtics@Bucks 111-112
Jazz@Mavericks 121-119
Rockets@Warriors 110-123

Edoardo Lavezzari

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore