Roma, testa al Cagliari perchè la rimonta è possibile. Con uno sguardo al futuro e…al mercato

NEWS DELLA GIORNATA vittoria di fila; 73 punti in classifica (media scudetto), 9 più del Napoli con lo scontro diretto a favore, e quel -8 dalla Juventus che permette ancora di sognare, ma che allo stesso tempo lascia un po’ di amaro in bocca. Questi sono solo alcuni dei numeri dellaRoma di Garcia che ieri, negli 82 minuti che rimanevano da giocare di quella gara interrotta lo scorso 2 febbraio, ha steso il Parma all’Olimpico per 4-2.

GARA PERFETTA PER INTENSITA’ E QUALITA’ – Una gara condotta sin dai primi minuti con grandissima determinazione e intensità e che, per valore dell’avversario, supremazia territoriale e sviluppi di gioco rappresenta una delle migliori sin qui disputate in stagione. Il match di ieri ha messo in evidenza le qualità offensive dell’undici di Garcia con Totti e Gervinho sugli scudi e un Taddei, utile in entrambe le fasi, che sembra essere ringiovanito di 10 anni. Sufficiente anche la direzione della terna arbitrale, capitanata da De Marco, che nei primi 10 minuti ha gestito al meglio gli episodi decisivi. Il successo di Totti & co. ha “costretto” i bookmaker ha riaprire le scommesse sullo Scudetto: con la qualificazione alla Champions Legaue ormai in cassaforte (1,05), il tricolore giallorosso si gioca a 9,00. Il portiere del NapoliReina però crede ancora nella possibilità di riprendere la Roma: Non abbandoniamo il 2° posto, se non dovesse arrivare vogliamo comunque migliorare i nostri record”, ha dichiarato lo spagnolo. Intanto i giallorossi ricevono i complimenti anche dal ct della Turchia, Fatih Terim: “Garcia fa giocare la Roma alla grande”, ha detto l’ex tecnico della Fiorentina che poi lancia un messaggio a Prandelli: “Io convocherei Totti…anche nella Turchia”.

VERSO CAGLIARI-ROMA – Non c’è nemmeno il tempo di festeggiare il successo sui ducali che la Roma è già tornata ad allenarsi a Trigoria per preparare al meglio la sfida di domenica prossima contro il Cagliari, che può valere l’accesso matematico alla prossima Champions League. Chi ha giocato ieri sera l’intera gara ha svolto il classico defaticante, mentre il resto del gruppo ha seguito il seguente programma: possesso palla, lavoro atletico e partita a campo ridotto. Per Taddei, Destro e Nainggolan lavoro atletico a parte. Per Gervinho e Castan un leggero allenamento defaticante. Sarà da valutare la presenza di Maicon, sempre alle prese con il fastidio al ginocchio. Oggi il suo agente si è preso una rivincita: “Le sue prestazioni smentiscono quanti lo davano per finito”, ha dichiarato Calenda. Il match di domenica sarà diretto da Massa di Imperia, arbitro caro a Garcia perchè con lui la Roma ha già vinto due gare in trasferta, una delle quali con il Livorno da dove tutta questa cavalcata è cominciata. Anchei sardi sono scesi in campo oggi ad Assemini per una partitella contro la Primavera: il tecnico Lopez, alle prese con i fastidi di Adryan e Sau, domenica dovrà fare a meno di Rossettini, fermato dal Giudice Sportivo.

L’AUMENTO DI CAPITALE E IL MERCATO – L’Assemblea della AS Roma riunitasi il 31 marzo 2014 ha deliberato di lanciare un aumento di capitale del valore di 100 milioni di euro, che dovrebbe concludersi entro il prossimo 30 giugno 2015. Continua la ricerca di Walter Sabatini di un centravanti da affiancare a Destro per la prossima Champions League: i nomi più insistenti sono quelli di Benteke, fermato però da un brutto infortunio, e Lasogga, tedesco in forza all’Amburgo autore quest’anno di 12 gol in 17 partite. L’agente del turco Ucan ha smentito qualsiasi tipo di “accordo” con il ds della Roma, confermando però i “contatti”. Interessa anche il giovane trequartista spagnolo Asensio. Capitolo uscita: sembrano esserci poche possibilità per il rinnovo di Taddei, il cui contratto scade a giugno, nonostante l’ottimo rendimento del brasiliano. La società giallorossa, intanto, ha comunicato le info biglietti sulla prossima sfida casalinga contro l’Atalanta del 6 aprile.

Damiano Frullini