SIENA-LAZIO. PETKOVIC: “Complimenti al SIENA, ma non eravamo la vera LAZIO”

Al termine della sfida contro il Siena, il tecnico della Lazio, Vladimir Petkovic ha analizzato il match…

(getty images)
(getty images)

SIENA-LAZIO – Al termine della sfida contro il Siena, il tecnico della Lazio, Vladimir Petkovic ha analizzato il match.

PETKOVIC A SKY

Cosa è successo?

Per 2 giorni abbiamo parlato di queti momenti ma non siamo stati concentrati. Anche il secondo gol stesso discorso. La prima rete di Emeghara era evitabile, siamo stati poco concentrati. Dopo la seconda rete del Siena, la gara è diventata molto difficile.

 È successo proprio quello che lei temeva a livello di concentrazione?

Nessuna scusa. Dobbiamo guardarci neglio occhi e andare avanti. Ci scusiamo con tutti perché questa non era la Lazio che tutti volevamo e che tutti conoscono. Dobbiamo scusarci con i nostri tifosi, questa sera non abbiamo visto la vera Lazio

 Si è arrabbiato molto nello spogliatoio?

Non ha senso urlare in queste situazioni. Bastano poche parole per capire certe cose. Sono tutti ragazzi intelligenti e non c’è bisogno che dica loro certe cose. Spero che nelle prossime gare i ragazzi mostrino grande carattere e tanta voglia di vincere che ci ha contraddistinto finora. Dobbiamo ritrovare quella voglia e qual modo di essere Lazio

Cambi tattici: avete giocato più per vie centrali. Pentito di questa scelta?

Le cose non sono andate ben. Io mi prendo le mie colpe ma sono anche stato costreott a mettere qeusta formazione. Ma subire gol subito cambia le carte in tavola ed è quello che è successo

Conosceva Emengahra?

Si sapevamo tutti le sue qualità di velocità e rapidità, sapevamo come affrontarlo am non l’abbiamo fatto. Complimenti a tutto il Siena per come ha giocato e  per il cinismo che ha dimostrato.