CHAMPIONS. A KIEV finisce 0-0. Ma il PORTO si qualifica

LA GAZZETTA DELLO SPORT – RASSEGNA STAMPA – Dopo tre vittorie di fila il Porto non va oltre il pari a Kiev, mantenendo comunque la tradizione di non perdere mai in Ucraina. Sei partite, 4 vittorie e due pari. Ma il pareggio di ieri vale la qualificazione agli ottavi. Inizio indiavolato dei padroni di casa, anche se alquanto caotico, con passaggi lunghi e spesso sbagliati. Presto però si sono sgonfiati ed è il Porto a gestire le operazioni d’accordo con i suoi interessi, visto che un pari era un prezioso traguardo. Occasioni da gol non si sono viste, tranne quella capitata al 35′ al colombiano Jackson Martinez che solo davanti a Koval fallisce la conclusione di testa. Agli ospiti mancavano pedine importanti quali Alex Sandro, Maicon e Fernando, tutti infortunati. La ripresa è stata segnata da un gol sfiorato da Varela, con la palla a sfiorare il palo sinistro di Koval. Aumenta il ritmo ma non il lavoro dei portieri. Negli ultimi 20′ la Dinamo si fa piu minacciosa, specie dopo l’ingresso di Haruna in campo, ma è solo un fuoco di paglia. Finisce 0-0.