Home Calcio CONSIGLI PER GLI ACQUISTI. Spitaleri: “Van Persie, Lukaku e Doumbia”

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI. Spitaleri: “Van Persie, Lukaku e Doumbia”

CONDIVIDI

I TRE NOMI DI… ANTONIO SPITALERI. Il direttore di 4-4-2.com consiglia tre giocatori per la Serie A…

Tredicesimo appuntamento della nuova rubrica della redazione di SPORTNEWS.EU. Ogni giorno ci occuperemo di contattare in esclusiva un giornalista del panorama calcistico italiano, chiedendogli TRE NOMI da consigliare ad una squadra del nostro campionato. Oggi tocca ad ANTONIO SPITALERI, direttore di 4-4-2.com, che consiglia tre giocatori per la Serie A.

ROBIN VAN PERSIE

(Getty Images)

“Un gigante in avanti così ha tutte le carte in regola per sfondare anche in Serie A. Fisico, tecnica e visione di gioco, ha 28 anni è nel pieno della maturità calcistica: se andasse alla Juve, farebbe la differenza”. Il centravanti nato a Rotterdam nel 1983 è l’uomo più chiacchierato di questo calciomercato estivo: dopo tre stagioni con il Feyenoord, dal 2004 gioca nell’Arsenal, ma ha recentemente dichiarato che non rinnoverà il suo contratto con i Gunners (in scadenza nel giugno 2013).

ROMELU LUKAKU

(Getty Images)

“Finora non ha impressionato nel Chelsea, ma ha le qualità per diventare il nuovo Drogba: lo vedrei molto bene nella Juve o nell’Inter. Il belga di origini congolesi ha fatto vedere grandi cose con la maglia dell’Anderlecht, che gli sono valse il corteggiamento da parte delle migliori squadre europee e non solo. Roman Abramovich lo ha portato a Londra, ma con i Blues è sceso in campo solo otto volte nella scorsa Premier League, senza mai andare a segno.

SEYDOU DOUMBIA

(Getty Images)

“Un’autentica macchina da gol: veloce, potente e con il fiuto del gol. Potrebbe essere una sorpresa nel nostro campionato, purtroppo penso che sia destinato a giocare nel Chelsea. L’attaccante ivoriano del CSKA Mosca ha girato il mondo e non sembra intenzionato a fermarsi: dopo gli esordi in patria, a soli 18 anni gioca nel Kashiwa Reysol in Giappone; nel 2008 passa agli svizzeri dello Young Boys, dove vince la classifica cannonieri per due stagioni consecutive e viene quindi prelevato dal club in cui milita attualmente, guadagnandosi il premio di Miglior calciatore del campionato russo alla sua prima stagione con i moscoviti.

RUBRICA a cura di MARCO BUCCINO