Home Calcio CALCIOMERCATO. JULIO CESAR, c’è il MILAN? “Niente di ufficiale Io resto all’INTER…”

CALCIOMERCATO. JULIO CESAR, c’è il MILAN? “Niente di ufficiale Io resto all’INTER…”

CONDIVIDI

RASSEGNA STAMPA – LA GAZZETTA DELLO SPORT – (Luca Bianchin, Antonello Capone) – Braccio di ferro con il club, sfida ad Handanovic e occhiolino ai rossoneri. Che però smentiscono…

(Getty Images)

 

Un portiere deluso che fa l’occhiolino. La scena è curiosa e più o meno è questa: Julio Cesar è in auto e, sorridendo al di là del finestrino, risponde alle domande di Sky. Poco prima gli hanno detto che l‘Inter ha comprato Handanovic, e probabilmente si è sentito scaricato. A Julio Cesar raccontano delle voci di un possibile suo passaggio al Milan, e lui fa: “Non c’è niente, tante persone mi stanno chiamando per questo…”. Ride, e aggiunge: “Di ufficiale non c’è niente”. È qui che fa l’occhiolino, e molti lo interpretano come la rivelazione di un uomo che non può rivelare nulla.

 

Il Milan smentisce. Julio e l’Inter sanno che non possono continuare insieme: può il portiere del Brasile, il paratutto del Triplete, fare la riserva? Quasi impossibile. La chiave allora diventa la risoluzione del contratto. Julio Cesar vorrebbe carta bianca, come Lucio: si chiude il contratto e lui va dove vuole. L’Inter, forse preoccupata dopo la firma del suo centrale con la Juve, eviterebbe il replay, magari con una clausola anti-Milan. Che a Julio Cesar potrebbe non piacere. Il Milan, in serata ha smentito categoricamente, un po’ perché JC all’Inter prende 4,5 milioni all’anno, un po’ perché in via Turati si fidano di Abbiati. Lucio però resta d’attualità, anche nelle parole di Julio Cesar: “Sto perdendo tutti i miei amici brasiliani. La Juve ha preso un bravissimo difensore”. Il riferimento è anche a Maicon: l’Inter, un tempo divisa tra brasiliani e argentini, è ormai decisamente albiceleste.

Sul tema si è espresso anche Stankovic. Julio Cesar e Maicon sono amici, se partissero mi dispiacerebbe tantissimo. Forlan è uno dei più forti con cui abbia mai giocato, ma è stato molto sfortunato. Però le partenze sono scelte loro, qualcuno forse non si trovava bene”. Julio Cesar, che proprio bene ieri non si è trovato, invece è sempre rabbuiato: Handanovic è un bravissimo portiere, meglio per noi. Io ho un contratto con l’Inter fino al 2014 e sono un dipendente del club. Sto benissimo. Nel mio contratto non c’è scritto che io debba essere titolare per forza. L’Inter sta costruendo una bella rosa. L’importante è avere rispetto tra noi”. Branca sembra d’accordo: Julio Cesar fa parte della nostra storia, affronteremo con calma tutto quello che c’è da affrontare”.