MILAN. Raiola sul futuro di Ibra: “Il Real sarebbe una sfida interessante”

(Getty images)

Una delle critiche principali che sono state mosse al Milan di questa stagione riguarda la qualità del gioco della squadra certamente inferiore e meno spettacolare rispetto alla formazione che lo scorso anno ha vinto lo scudetto visto che troppo spesso i rossoneri si basano sulle capacità di Ibrahimovic in grado di sbloccare da solo il risultato quando le partite sono in bilico. Proprio il futuro dello svedese, nonostante un contratto che lo legherebbe per altre due stagioni alla società di via Turati potrebbe essere in bilico e a confermarlo c’è proprio il suo procuratore, Mino Raiola, grande protagonista nei trasferimenti che hanno caratterizzato la carriera dell’attaccante che non ha mai nascosto il feeling con Josè Mourinho attualmente allenatore del Real Madrid: “Ricevo continuamente offerte per Ibrahimovic, motivo per il quale non posso assicurarvi che resti con il Milan fino al termine della carriera. Il Real Madrid? Potrebbe essere una sfida interessante, considerando la sua avventura blaugrana”.

Molti tifosi rossoneri potrebbero quindi essere preoccupati dalle parole dell’agente visto che il numero undici nella stagione che ha riportato lo scudetto in casa Milan è stato uno dei protagonisti, anche se non sarebbe una novità la mancata fedeltà alle maglie che ha indossato. Presto però tornerà la Champions League, una competizione in cui il giocatore non è mai stato particolarmente determinante e nel caso in cui ci fosse una sua prestazione negativa non è da escludere anche una presa di posizione da parte della società a cui piacciono due giocatori attualmente in forza al Manchester City come Carlos Tevez, a lungo corteggiato nelle ultime settimane, e Mario Balotelli, che non ha mai nascosto la sua fede milanista e anche lui appartenente alla scuderia di Raiola.

Ilaria Macchi