IL TEMPO. Vettel campione: “Ripetersi è un sogno, merito della mia famiglia”

IL TEMPO. Vettel campione: “Ripetersi è un sogno, merito della mia famiglia”

(getty images)

Vettel si ripete e festeggia tra le lacrime: «Ripetersi è un sogno, è ancora più difficile. Per il successo non ci sono segreti particolari, il mio è stato un approccio passo dopo passo. È stato un anno lungo e fantastico. Il finale sarà emozionante perché gli avversari sono più vicini di quanto si pensi. La gara di oggi non era facile, non eravamo veloci con le gomme morbide come pensavamo. Ringrazio tutti, ogni singola persona del team ha dato oltre il 100%. Grazie a chi è in pista e a chi si trova in fabbrica. Ho avuto bisogno del supporto anche di Mark Webber. Ma per me c’è qualcuno che spicca quest’anno, colui col quale trascorro la maggior parte del mio tempo, il mio allenatore Tommi Parmakoski. E poi la mia famiglia, i miei amici. Faccio fatica a trovare le parole giuste». Commenta anche il Gp del Giappone, come riporta Il Messaggero: «Non è stato facile, la macchina non era così veloce – ha aggiunto Vettel – Il terzo posto è un importante risultato che mi ha consentito di vincere il mondiale».

Gestione cookie