IL CORRIERE DELLO SPORT. Pizarro pronto per il Genoa

IL CORRIERE DELLO SPORT – Nel cuore della tempesta giallorossa, Ranieri deve pensare tra l’altro, anzi soprattutto a quale squa­dra mettere in campo domenica a Marassi contro il Genoa. Mancano solo due giorni alla sfida coi rosso­blù, reduci dal vittorioso recupero del derby con la Samp e il tecnico ro­manista deve fare anche i conti con le squalifiche, due decisamente pe­santi, quelle di De Rossi e Cassetti, oltre a quella di Rosi.

PEK A SORPRESA – E a sorpresa, ma non troppo, potrebbe tornare a vestire la maglia giallo­rossa della prima squadra David Pizar­ro, che non gioca in campionato dal 27 novembre, 14ª gior­nata, Palermo-Roma 3-1, prestazione indi­viduale e di squadra da dimenticare. Il Pek, che ha curato il suo ginocchio per un mese in Cile e poi si è testato sabato scorso giocando con la Pri­mavera, sembrava pronto per una ma­glia già da mercoledì sera, ma proprio alla vigilia della partita di Champions Ranieri aveva detto: «Mi ha chiesto ancora qualche giorno, potrebbe rientrare contro il Parma (in casa il 27 febbraio ndr)». […]

SOSTANZA –
Se torna Pizarro, in man­canza di De Rossi, Ranieri provvederà a mettergli al fianco gente in gra­do di correre e filtrare. In questo senso quotazioni in rialzo per Brighi mentre potrebbero completare il centrocampo a quattro (disposizione a rombo o in linea) Taddei e Perrot­ta, quest’ultimo o a sinistra o vertice alto dietro due punte; e stavolta la scelta degli attaccanti potrebbe rica­dere su Borriello e Menez, schierato come seconda punta come a Milano nel primo tempo con l’Inter. […]

EQUILIBRIO –
Dunque le ultime vicende tecniche suggeri­rebbero a Ranieri una squadra pri­ma di tutto più equilibrata, a dispet­to dei nomi importanti che finireb­bero in panchina. La linea difensiva sembra già scritta con Burdisso a de­stra, Castellini a sinistra, Mexes e Juan al centro davanti al rientrante Julio Sergio. A metà campo Brighi e Simplicio al fianco di Pizarro; Per­rotta trequartista in grado di fare le due fasi, Menez libero da compiti di ripiegamento in appoggio a Borriel­lo, anch’egli reduce dal chiarimento con Ranieri dopo la plateale sparata dialettica non “criptata” dalla pan­china di Roma-Shakhtar.