Home Calcio ALLIEVI REGIONALI, LAZIO-ROMA 3-3

ALLIEVI REGIONALI, LAZIO-ROMA 3-3

CONDIVIDI

IL TABELLINO.

LAZIO: Smacchia, Fersini (40’st Di Bagno), Marin, Pace, Filippini, Mazzei (25’st Silvagni), Bianchi (30’st Pollace), Crecco, Lombardi (35’st Liardo), Giordano, Tommasone (35’st Parmense). A disp.: Di Piero, Paterni. All.: S. Inzaghi.

ROMA: Perilli, Nanni, Sammartino (35’st Di Fiore), Catania, Olivieri, Di Gioacchino, Teti (10’st Rattaglia), Mazzitelli, Casciani (41’st Ferazzoli), Lucatelli, Fedeli. A disp.: Zonfrilli, Pompei, Ferrara, Belisata. All.: Tovalieri.

ARBITRO: Longo di Cassino.

MARCATORI: 5’pt, 25’pt Giordano (L), 10’pt Fedeli (R), 30’pt Sammartino (R), 36’pt Mazzitelli (R), 15’st Mazzei (L).

AMMONITI: Pace (L), Di Gioacchino (R).

Inizia col botto il 2011 degli Allievi regionali di Lazio e Roma: al Gentili va in scena il derby di andata, che vede fronteggiarsi la prima e la seconda forza del campionato. Alla fine degli ottanta minuti di gioco le due compagini si spartiranno la posta in palio, pareggiando per 3 a 3. Parte subito bene la LAZIO, che dopo cinque minuti si porta in vantaggio: ad avviare la manovra offensiva è MARIN, che dal limite dell’area di rigore lascia partire una gran botta, sulla quale Perilli si invola e riesce a deviare sulla traversa; ma l’azione non finisce qui, perché sulla ribattuta si avventa LOMBARDIe stacca di testa trovando ancora una volta la pronta respinta del portiere giallorosso che, però, nulla può sul successivo tapin di GIORDANO, che dalla breve distanza insacca. La reazione della Roma non si fa attendere: infatti, al 10′ la squadra di TOVALIERI agguanta il pareggio approfittando di un errore di BIANCHI, che perde palla al limite dell’area e favorisce la ripartenza di FEDELI, che parte in velocità sulla sinistra e, arrivato a tu per tu con SMACCHIA, lo supera con un rasoterra potente e preciso. Poco dopo la ROMA sfiora la rete del vantaggio, quando NANNI si porta sul fondo e mette in area un assist perfetto per la testa di CASCIANI, che salta alto su tutti ma di testa non trova lo specchio della porta. Sul capovolgimento di fronte, GIORDANO tenta un’incrusione dalla destra, ma in area viene atterrato da OLIVIERI e il direttore di gara fischia il calcio di rigore a favore della squadra di SIMONE INZAGHI: dal dischetto va lo stesso numero dieci, che non sbaglia e riporta in vantaggio la LAZIO. Ma ancora una volta la compagine ospite reagisce prontamente e cinque minuti più tardi mette a segno la rete del due a due frazie a SAMMARTINO, che si incarica di battere una punizione dai venticinque metri e con un gran tiro a girare buca la porta difesa da SMACCHIA. Prima dell’intervallo, la ROMA riesce anche a portarsi in vantaggio, quando MAZZITELLI batte un calcio piazzato dalla lunga distanza e in area nessuno riesce a deviare la sfera, ma il tiro beffa comunque il portiere di casa, che si vede sfilare la palla in rete. Nella ripresa la LAZIO si porta in avanti alla ricerca del gol del pareggio e, dopo qualche tentativo fallito, la rete arriva al quarto d’ora: punizione di TOMMASONE dalla trequarti e deviazione vincente di MAZZEI, che di testa insacca alle spalle di PERILLI. Nei restanti minuti di gioco entrambe le squadre provano a sfondare in avanti, ma non riescono a bucare la porta avversaria e la gara termina così, con un tre a tre che non sconvolge niente in vetta alla classifica.

                                                                                                                                                                                                                     Linda Borgioni

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore