Serie A: il Crotone ci crede e la favola continua

crotone

(getty images) SN.eu

APPROFONDIMENTI SERIE A CROTONE – Se volare dall’aeroporto di Crotone-Sant’Anna è ancora un sogno, a far sognare i crotonesi ci pensa allora il Crotone di Davide Nicola. I rossoblu non sono più la cenerentola che lo scorso anno ha strappato la permanenza in serie A soltanto all’ultimo giro utile. La squadra che rappresenta il sud più sud della geografia del massimo campionato di calcio, ha già messo in cascina 12 punti e guarda con ottimismo al futuro della sua seconda stagione nel torneo tricolore. Domenica sarà di scena all’Allianz Stadium, al cospetto della Juventus di Allegri e di tante stelle.

Ritorno al passato

Nella passata stagione, i pitagorici subirono un netto passivo dai campioni d’Italia. Budimir e compagni sanno bene che capovolgere i pronostici è impresa difficile. Che è proibitivo pensare di scrivere una nuova bella pagina della favola degli squali proprio a Torino. Ma come si sa, il calcio è bello perché nulla è impossibile per sempre. A Crotone lo sanno benissimo. E lo sa anche un certo Rohden, uno svedese che proprio qualche giorno fa si è tolto lo sfizio, con la sua nazionale, di far piangere il più illustre Buffon facendo saltare il banco agli azzurri di Ventura. A Crotone credono nelle favole a lieto fine. Le strade e le piazze della città calabrese vivono dei colori rossoblu. Un rapporto viscerale, che si respira in ogni momento della settimana. E che ha nello stadio Ezio Scida il suo tempio e la sua massima esaltazione. Un riscatto, anche sociale, che passa inevitabilmente attraverso le gesta dei suoi sul rettangolo verde. Una città che si identifica nella sua squadra e che vuole continuare a sognare e a volare alto.

La Redazione

crotone

(getty images) SN.eu