Nazionale: da dove ripartire, ma soprattutto con chi?

logo italia

(getty images) SN.eu

NOTIZIE NAZIONALE QUALE FUTURO – In attesa di capire cosa accadrà nella giornata di domani, quando nella sede della FIGC ci sarà la riunione straordinaria “con le componenti federali per fare un’analisi approfondita e decidere le scelte future“, come ha ammesso il numero 1 della Federcalcio Carlo Tavecchio, iniziamo a vedere come e di cosa si potrebbe comporre la ‘nuova’ Nazionale.

Addii certi e alcuni in dubbio

Tra gli addii certi ci sono quelli di Gianluigi Buffon, Andrea Barzagli, Giorgio Chiellini e Daniele De Rossi. Rimangono in dubbio, e questo si saprà soltanto nei prossimi mesi, alcuni giocatori come Bonucci (30), Candreva (30) e Parolo (32). Quello che è certo, è che sarà una difesa completamente ringiovanita e da rifondare. I nomi saldi, salvo sorprese, saranno Romagnoli, Rugani e Caldara, nel reparto centrale di difesa. Sugli esterni Darmian, Conti, Barreca e Zappacosta. In porta i sicuri sembrerebbero Perin e Donnarumma, con Sirigu a fare da ‘leader’.

Centrocampo e attacco

A centrocampo da capire cosa ne sarà del futuro in Nazionale di Verratti, con le presenze certe di Florenzi e Pellegrini. Molte strade portano anche al 20enne Nicolò Barella del Cagliari, anche al 19enne Manuel Locatelli del Milan. Difficile non vedere Gagliardini. Probabilmente ci saranno anche Mandragora e Murgia a centrocampo. Le novità in avanti, invece, oltre ai confermati Immobile, Belotti, Insigne ed El Shaarawy (quest’ultimi due con più minutaggio), potrebbero essere Berardi, Cutrone, Chiesa e Bernardeschi. Rimarrebbero poi anche Favilli, Orsolini, Politano, Verde. E Giovinco?

Chi allena?

Questo è un altro nuovo capitolo dei tanti ancora da scrivere. Ad oggi, ufficialmente, c’è ancora Giampiero Ventura, domani sarà (forse) un altro. La situazione è tutta in divenire, ma soprattutto non c’è un nome che metta d’accordo tutti. Si sono fatti quelli di Allegri, Ancelotti, Conte e Mancini. Il discorso in realtà sarà più ampio, dove ci possiamo mettere dentro Di Biagio, Ranieri, Di Francesco, Guidolin, Zenga, e (visto l’exploit avuto nella conferenza stampa pre Ternana-Novara), a questo punto anche Pochesci, chi lo sa.

La probabile formazione

Italia (4-3-3/4-3-1-2): Donnarumma; Zappacosta (Conti), Bonucci (Caldara), Rugani (Romagnoli), Barreca (Darmian); Florenzi (Barella), Verratti (Locatelli o Gagliardini), Pellegrini (Mandragora); El Shaarawy (Berardi), Immobile (Belotti), Insigne (Chiesa).

M.S. e R.P.