Dopo la vittoria in Europa League a spese dell’Athletic Bilbao, alcuni tifosi dell’Atletico Madrid si erano dati appuntamento al centro per festeggiare ed invece di lì a poco ne è nata una guerriglia urbana tra tifosi e poliziotti. Numerosi fermi

144108070 276x181 EUROPA LEAGUE. I festeggiamenti per la vittoria dellAtletico Madrid sfociano nel caos

(Getty Images)

Episodi spiacevoli a Madrid subito dopo la conquista dell’Europa League da parte dell’ATLETICO di Pedro Pablo SIMEONE. La polizia spagnola ha arrestato 52 supporters biancorossi dopo i disordini provocati nella notte scorsa. Secondo i dati diramati dalla polizia, immediatamente dopo la mezzanotte di ieri, oltre 10mila tifosi si sono dati appuntamento alla fontana di Nettuno per celebrare il trionfo nella competizione europea. Ma la festa si è trasformata in una guerriglia contro gli agenti di polizia che vigilavano per la quiete pubblica. Prima un fitto lancio di pietre, bottiglie e razzi contro le forze dell’ordine. Poi numerose automobili e cabine telefoniche bruciate, bar e negozi di alimentari saccheggiati, cartelli stradali divelti, pensiline dei bus danneggiate e danni all’ingresso del museo Prado. Inoltre, nei pressi dello stadio dell’Atletico “Vicente Calderon” un gruppo di giovani si è introdotto nelle abitazioni per rubare estintori e svuotarli in strada. Insomma una notte folle per i madrileni che ha provocato anche il ferimento di 12 poliziotti e di 37 persone. I sostenitori catturati sono accusati di disturbi alla quiete pubblica, aggressione alle forze dell’ordine, danni, lesioni e rissa.