(Getty images)

Già alla vigilia della gara contro il Palermo Massimiliano Allegri aveva avvisato dell’importanza di ottenere un risultato positivo in trasferta contro il Palermo in un campo dove i rossoneri non riuscivano a vincere ormai da sei anni e dove spesso molte squadre del nostro campionato faticano a portare a casa i tre punti ed è probabilmente anche per questo che la squadra oggi è riuscita a dare il meglio di sè impedendo che i rosanero si rendessero pericolosi se non in casi sporadici e rendendo quasi inoperoso Abbiati, Anche nel dopo partita quindi in cui sono stati realizzati ben quattro gol che hanno reso l’attacco rossonero il più prolifico del campionato il tecnico rossonero non può che essere soddisfatto e ringraziare i suoi ragazzi per quanto visto in campo oggi: “La squadra sta bene, sta facendo dopo un inizio di febbraio non felicissimo ottime cose, ma il campionato è ancora lungo. Credo che questa sia una delle partite decisive per il campionato”. 

Tra i protagonisti di questa esaltante serata è ovviamente impossibile non citare Zlatan Ibrahimovic, autore della sua prima tripletta in rossonero ma che avrebbe potuto rendere ancora più consistente il suo bottino e che ha dimostrato di essere rientrato in perfetta forma e con la gusta grinta dopo avere scontato le tre giornate di squalifica in seguito all’espulsione subita contro il Napoli: “Ibrahimovic ha fatto tre gol molto belli e ha giocato bene, ma ha giocato bene tutta la squadra. Nel momento in cui abbiamo allentato la pressione, siamo andati in vantaggio. Abbiamo anche rischiato un po’ nella fase difensiva, ma i ragazzi alla fine sono stati molto bravi”. Nonostante la vittoria in vista del ritorno degli ottavi di Champions League a Londra contro l’Arsenal la formazione rossonera dovrà valutare le condizioni di alcuni giocatori che hanno rimediato dei piccoli infortuni contro i rosanero: ” Antonini ha avuto un risentimento, Emanuelson ha una caviglia girata: sul 4-0 rischi di far giocate e prendere qualche botta. Robinho sta confermando il buon momento di forma mentale e fisico: ha fatto una grande partita, con tanti assist, e dà una mano in fase di copertura”. 

Ilaria Macchi